Usa, modificato Dna di embrioni umani: ora la questione è tutta etica

03 agosto 2017 ore 11:32, Andrea Barcariol
Come era previdibile, continua a far discutere la notizia, diffusa la settimana scorsa, della modifica del dna degli embrioni umani. L’uso riuscito da parte del team di uno strumento di modifica genetica “CRISPR” è stata riconosciuto come un exploit tecnologico dagli esperti, che allo stesso tempo hanno invocato la necessità di un dibattito approfondito sulle implicazioni etiche di tale possibilità.

Usa, modificato Dna di embrioni umani: ora la questione è tutta etica
Poco più del 72 per cento degli embrioni (42 su 58) sono risultati liberi da una mutazione che provoca malattie cardiovascolari trasportata dal Dna maschile contenuto negli spermatozoi utilizzati per la loro creazione, scrive la rivista Nature. L'esperimento, avvenuto negli Stati Uniti e coordinato dall'Oregon Health and Science University, ha impiegato la nuova e potentissima tecnica Crispr-Cas9. Lo sviluppo degli embrioni è stato bloccato dopo pochi giorni: le questioni etiche di fronte all'eventuale nascita di bambini Ogm sono ancora molto scottanti. Ma se la gravidanza fosse stata portata a termine, non solo sarebbero nati dei bambini sani. Anche i loro figli sarebbero stati al riparo dalla mutazione genetica pericolosa. Il gene corretto causa la cardiomiopatia ipertrofica, che colpisce una persona su 500 e può essere responsabile della morte improvvisa degli atleti. Finora due esperimenti simili sugli embrioni erano stati condotti in Cina. In entrambi i casi i risultati erano stati modesti. "Contiamo di poter arrivare al 90, se non al 100%" ha spiegato Shukrat Mitalipov, uno degli autori. La possibilità di modificare il corredo genetico umano è controversa perché evoca un futuro in cui gli esseri umani potrebbero ordinare bambini “su misura” con determinate caratteristiche specifiche ma bisogna anche considerare la prospettiva di evitare malattie genetiche ereditarie che possono portare anche alla morte.

Usa, modificato Dna di embrioni umani: ora la questione è tutta etica
CRISPS

E' una tecnica di correzione genetica che avviene a livello cellulare. Il suo nome è l'acronimo di clustered regularly interspaced short palindromic repeats ed è un metodo prelevato da un sistema – chiamato, appunto, Crispr - naturalmente presente nella maggior parte dei batteri conosciuti, in particolare dal genere archea. Per eseguire la modificazione genetica ci si avvale, in primis, della Cas 9 ovvero di una particolare proteina associata a Crispr facente parte del cosidetto Crispr associated system. Il metodo è ritenuto migliore di quella del DNA ricombinante.

#dna #embrioni #salute
caricamento in corso...
caricamento in corso...