Meningite flagello: Italia "contagiata" da Chiavari a Napoli

30 dicembre 2016 ore 9:42, Micaela Del Monte
La meningite inizia seriamente a far paura nel nostro Paese. Casi sempre più frequenti e fulminanti si registrano da nord a sud con una concentrazione ormai nota in Toscana dove, tra l'altro, l'ultima vittima è un bambino di 22 mesi, non vaccinato, morto a Firenze, ma nelle ultime ore è stato segnalato un altro caso a Chiavari dove una donna di 34 anni sarebbe ricoverata in condizioni critiche. Confermata la diagnosi anche per il 18enne morto a Castellammare di Stabia
L'allarme quindi resta alto visto che il numero dei casi continua a crescere.

Meningite flagello: Italia 'contagiata' da Chiavari a Napoli
Un altro caso di meningite è stato accertato a Crema. Si tratta di 43enne ma non si tratterebbe di un caso di natura meningococcica. E un altro ancora in Liguria dove una donna peruviana di 34 anni è stata ricoverata in rianimazione all'ospedale S.Martino di Genova. Le sue condizioni sono critiche. La donna, che risiede a Chiavari (Genova), si è sentita male la sera di Natale. Dopo essere stata visitata al pronto soccorso dell'ospedale di Lavagna (Genova) è stata trasferita in condizioni già critiche a Genova. Anche in questo caso per ridurre i rischi di contagio familiari e persone che frequentano la casa della donna sono stati sottoposti a profilassi antibiotica.

Le morti del bambino di Firenze e del 18enne di Napoli portano a 8 i decessi per meningite di tipo C nel 2016. Lo scorso anno i decessi per lo stesso ceppo di meningite erano stati 6. A questi si aggiungono un decesso per meningite di ceppo B e la morte, nel novembre scorso, di un paziente colpito da meningite pneumococcica. Complessivamente sono stati 60 i casi di meningite C registrati in Toscana dal 2015 a oggi, 31 lo scorso anno e 29 in quello in corso. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...