Bambini col morbillo "decuplicati" nel 2017, l'ospedale Bambino Gesù mette in guardia

05 maggio 2017 ore 11:10, Andrea Barcariol
Allarme morbillo in Italia e in particolare nel Lazio. I numeri parlano chiaro: nei primi 4 mesi del 2017 si sono decuplicati i ricoveri di bambini all’Ospedale pediatrico Bambino Gesu’ di Roma. Una situazione “molto preoccupante, ma che il calo delle coperture vaccinali lasciava purtroppo prevedere”, ha spiegato all’Ansa il presidente della Società italiana di pediatria (Sip) e responsabile del reparto Pediatria generale e malattie infettive dell’ospedale Bambino Gesù, Alberto Villani. Un dibattito quello sui vaccini e sulla corretta informazione relativa alle prevenzione delle malattie infettive sempre più al centro della discussione , soprattutto con lo scorrere dei mesi che segnalano, tramite i bollettini di monitoraggio, dati in aumento di alcune di queste patologie.

Bambini col morbillo 'decuplicati' nel 2017, l'ospedale Bambino Gesù mette in guardia
“In soli 4 mesi, ovvero dal primo gennaio al primo maggio 2017 – afferma Villani – al Bambino Gesu’ i ricoveri di bambini colpiti dal morbillo si sono più che decuplicati rispetto allo stesso periodo del 2016. Sono infatti passati da 4 nel 2016 a 47”. Dei 47 ricoveri registrati al primo maggio, precisa, “18 presentavano complicanze e oltre la meta’, pari a 25, hanno riguardato bambini molto piccoli sotto l’anno di età e che, quindi, non potevano essere già vaccinati”. In particolare, “4 ricoveri hanno riguardato bimbi sotto il mese di vita”.
Gli ultimi dati del ministero e dell’Istituto superiore di Sanità segnalano un numero di casi quintuplicato ad aprile con 385 casi di morbillo (di questi un terzo circa con complicanze e il 40% è stato ricoverato in ospedale). In particolare sono 7 le regioni più colpite: Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia dove si sono verificati il 92% dei casi.

IL MINISTRO DELLA SALUTE - sulla vicenda è intervenuta anche il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, con una stoccata, neanche troppo tra le righe, al Movimento 5 Stelle: "Purtroppo i dati sul morbillo sono davvero preoccupanti e questo soprattutto a causa della grave e pericolosa disinformazione antiscientifica, fomentata anche da parte di alcune forze politiche, che ha
Bambini col morbillo 'decuplicati' nel 2017, l'ospedale Bambino Gesù mette in guardia
portato negli ultimi anni le persone a non vaccinarsi.
Ora è fondamentale che le Regioni applichino il nuovo Piano nazionale vaccini, anche e soprattutto attraverso la sensibilizzazione e la corretta informazione ai cittadini".

DATI EUROPEI - dei 6.186 casi registrati in tutta la regione europea da marzo 2016 a febbraio 2017, quelli italiani (1.387) rappresentano da soli oltre il 22% del totale. È un numero secondo solo al dato della Romania (2.702 infezioni) e ben superiore a quello di altri Paesi: 365 in Germania, 145 in Polonia, 126 in Francia.

#morbillo #Italia #casi #2017






caricamento in corso...
caricamento in corso...