Iss, ok assunzioni per 230 precari. Lorenzin: "Non ci sono abituata"

09 febbraio 2017 ore 21:08, Adriano Scianca
Via libera allo sblocco dei precari dell'Iss. Secondo quanto prevede un emendamento approvato in commissione Affari costituzionali del Senato al decreto Milleproroghe, a firma del Pd, l’Istituto superiore di sanità potrà bandire concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato di 230 persone. Soddisfazione del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che ai ricercatori in festa ha detto: “Voi siete strategici per tutto il sistema italiano. E ora vi chiedo una sola cosa: 
dobbiamo superare l'Istituto Pasteur”. 

Iss, ok assunzioni per 230 precari. Lorenzin: 'Non ci sono abituata'

"NON CI SONO ABITUATA"
Il ministro ha aggiunto: “Sono felice - ha detto Lorenzin - non sono abituata a questo, di solito ho a che fare con problemi. Si è trattato di uno sforzo grande. Voglio ringraziarvi per la vostra fiducia e ringrazio tutti, e i parlamentari - ha aggiunto - perché hanno creduto che ciò fosse possibile”. Il presidente dell'Istituto, Walter Ricciardi, ha commentato: “Siamo molto contenti per i nostri precari, professionisti che lavorano all'Iss in vari casi da 10-15 anni, spesso responsabili di servizi cruciali. Finalmente trova soluzione questo problema, e ciò grazie all'impegno del ministro, che ha reperito i fondi necessari, e della senatrice Emilia Grazie De Biasi”. 

"LOTTA DURA E LUNGHISSIMA"
I precari storici sono 530, su un totale di 2.500 professionisti che lavorano all'Iss: “Si procederà subito alla stabilizzazione dei primi 230 lavoratori e poi, a scaglioni - ha annunciato Ricciardi - saranno stabilizzati anche i restanti professionisti”. Cristiano Fiorentini, dell'Esecutivo Nazionale del sindacato USB-PI, ha aggiunto: “Una grande vittoria arrivata dopo 81 giorni di occupazione. Una lotta dura e lunghissima che ha visto la partecipazione di centinaia di lavoratori di ruolo e precari, i quali con determinazione hanno superato i tanti momenti difficili che in questi 81 giorni abbiamo incontrato. Diamo atto al ministro Lorenzin che ha mantenuto l'impegno assunto pubblicamente, realizzando un investimento sull'Istituto dopo anni di tagli. Un investimento - ha rilevato - che garantirà la stabilizzazione dei precari e il rilancio dell'Ente, a tutto favore dei cittadini”. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...