Cipolle rosse arma anti-cancro, ''quercetina'' in aiuto di seno e colon

09 giugno 2017 ore 21:30, Stefano Ursi
Le cipolle rosse possono essere un potente strumento contro il cancro. In particolare questo tipo di cipolle sarebbero in grado in maniera più efficace di uccidere le cellule cancerogene nei tumori localizzati al colon e al seno. Lo mette in luce uno studio della University of Guelph, in Canada; il professor Suresh Neethirajan e il dottor Abdulmonem Murayyan hanno testato cinque tipi di cipolle coltivati in Ontario e hanno scoperto che la varietà di cipolle 'Ruby Ring' è al top. Le cipolle – spiegano – come superfood non erano ancora note, ma contengono una delle concentrazioni più alte di quercetina, un tipo di flavonoide, e le cipolle dell'Ontario contengono livelli particolarmente elevati del composto rispetto alle cipolle cresciute altrove nel mondo.

Cipolle rosse arma anti-cancro, ''quercetina'' in aiuto di seno e colon
LO STUDIO - ''Lo studio della Guelph ha rivelato poi che la cipolla rossa contiene anche elevate quantità di antocianina, che arricchisce le proprietà delle molecole di quercetina'', ha spiegato Murayyan, autore principale dello studio. Pubblicato di recente su Food Research International, lo studio ha sperimentato la collocazione di cellule tumorali del colon a diretto contatto con quercetina estratta dalle cinque varietà di cipolle. Così Murayyan. "Le cipolle attivano percorsi che incoraggiano le cellule tumorali a subire la morte cellulare. Promuovono un ambiente sfavorevole per le cellule tumorali e disturbano la comunicazione tra cellule tumorali, la cui crescita viene inibita".

I ricercatori hanno anche determinato che le cipolle sono efficaci per uccidere le cellule tumorali al seno. "Il prossimo passo sarà quello di testare le potenzialità di combattere i tumori di questo vegetale anche sull'essere umano", ha detto Murayyan chiarendo che al momento occorrono ancora molti approfondimenti e conferme prima di andare avanti. Questi risultati, spiega una nota dell'ateneo, seguono un recente studio dei ricercatori su una nuova tecnica di estrazione che elimina l'uso di sostanze chimiche, rendendo la quercetina trovata nelle cipolle più adatta per il consumo. "Questo nuovo metodo che abbiamo testato utilizza solo acqua super-riscaldata in un contenitore pressurizzato", ha spiegato ancora l'autore principale. "Sviluppare un metodo di estrazione libero da agenti chimici è importante perché significa che potremo utilizzare le proprietà anti-cancro della cipolla in nutraceutici e in forma di pillola".

#cipolle #rosse #cancro #cura

autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...