Parto gemellare ma con emorragia celebrale, inchiesta per morte mamma 39enne

11 aprile 2017 ore 10:08, Micaela Del Monte
Aveva avuto un malore dopo aver partorito due gemelli all'ospedale Cto di Iglesias, ora è in stato di morte cerebrale all'ospedale Brotzu di Cagliari. Si chiamava Roberta Porru e ora il marito ha annunciato l'espianto degli organi mentre la Direzione generale dell'Azienda per la Tutela della salute della Sardegna, d'intesa con la direzione della Assl di Carbonia, ha chiesto una prima relazione su quanto avvenuto al Cto di Iglesias.

Parto gemellare ma con emorragia celebrale, inchiesta per morte mamma 39enne
La 39enne sarebbe entrata in ospedale a Iglesias sabato scorso e dopo qualche ora ha partorito con il cesareo due gemelli, un maschio e una femmina: i piccoli stanno bene. Tutto sembrava essere andato per il verso giusto, ma a 12 ore dal parto sono iniziate le complicazioni. La donna è stata quindi ricoverata nel reparto di Rianimazione del Santa Barbara, ma è subito entrata in coma cerebrale. Alle 18 di ieri il quadro clinico è precipitato e i medici hanno deciso il trasferimento al Brotzu di Cagliari. Qui la situazione, purtroppo, non è migliorata e la sorte della donna sembra ormai segnata: si attende solo nelle prossime ore la dichiarazione formale dell'avvenuto decesso.

LA RICOSTRUZIONE
"Da quanto emerge dalla ricostruzione dei medici del reparto, la signora è stata sottoposta a taglio cesareo sabato 8 aprile, alle ore 9:12 - fa sapere l'Ats -; la paziente, riferiscono nella relazione, ha avuto un decorso post-operatorio senza problemi. Alle 16 di sabato vengono effettuati esami di routine; ripetuti alle 22, evidenziano valori di emoglobina e piastrine nel sangue ridotti, che inducono i medici a disporre due trasfusioni. Poco dopo le 4 la signora si sottopone a consulenza anestesiologica. Alle 6.30 viene trasferita nel reparto di Rianimazione del Santa Barbara".

La situazione precipita il giorno dopo. "Nel pomeriggio di domenica 9, mentre parlava con gli operatori sanitari, la signora accusa un malore e viene sottoposta a Tac total body, che evidenzia la presenza di emorragia cerebrale - scrive ancora l'Asl unica -. Alle 18 viene disposto il trasferimento alla Neurochirurgia dell'ospedale di Cagliari. Dall'azienda ospedaliera Brotzu confermano che al suo arrivo, alle 19.23, la paziente è stata sottoposta a TacAlle 20 è stata trasferita nel reparto di Rianimazione, fino alla morte avvenuta oggi alle 15.15. Il marito ha dato il consenso alla donazione degli organi". 

Secondo la relazione, "quanto accaduto ha carattere di imprevedibilità, rarità e non sembra in stretta relazione con il parto: a una prima ricostruzione, l'emorragia cerebrale si è verificata dopo circa 36 ore dal parto. La direzione generale dell'Ats esprime al marito, ai figlioletti e ai familiari della signora massima disponibilità e solidarietà in questo tristissimo momento".

DONAZIONE E INDAGINI
Il marito ha dato il consenso alla donazione degli organi. Secondo la relazione, quanto accaduto ha carattere di imprevedibilità, rarità e non sembra in stretta relazione con il parto: a una prima ricostruzione, l'emorragia cerebrale si è verificata dopo circa 36 ore dal parto. La Direzione generale dell'Ats ha aperto un'’indagine interna per chiarire ulteriormente quanto accaduto al Cto e al Santa Barbara ed esprime "al marito, ai figlioletti e ai familiari della signora massima disponibilità e solidarietà in questo tristissimo momento".
caricamento in corso...
caricamento in corso...