Arzana, tabaccaio ucciso a colpi di fucile: sospetto regolamento fra gang

11 febbraio 2017 ore 12:55, Americo Mascarucci
Un tabaccaio di 46 anni di Arzana con precedenti penali è stato assassinato questa mattina in un agguato. Intorno alle 7,30 l'uomo stava andando ad aprire la sua tabaccheria quando la sua auto è stata colpita da alcuni colpi di fucile che lo hanno ucciso. Si tratterebbe a prima vista di un regolamento di conti. La vittima era uscita di carcere nel settembre scorso e come detto aveva precedenti penali.
Era stato infatti arrestato nel 2008 dai carabinieri del comando provinciale di Perugia in quanto accusato di far parte di una gang di rapinatori responsabile di assalti ai portavalori, ma soprattutto di aver partecipato alla rapina presso il Monte Paschi di Siena ad Umbertide nel 2006 in cui era rimasto ucciso un Carabiniere.
Arzana, tabaccaio ucciso a colpi di fucile: sospetto regolamento fra gang
 

Tuttavia il tabaccaio era stato scagionato dall'accusa di omicidio ma condannato a 15 anni per una rapina, tentata e fallita nel 2007, a un supermercato di Perugia diove due persone erano rimaste ferite.
Pare che gli autori dell'agguato abbiano atteso l'uomo a pochi metri da casa nascosti in un'auto. Poi quando l'auto è transitata sul posto hanno aperto il fuoco.
La vittima sarebbe stata uccisa da un colpo alla testa.
I Carabinieri stanno indagando per fare luce sulla dinamica e per risalire agli autori dell'agguato. Difficile escludere un regolamento di conti fra gruppi criminali.  

caricamento in corso...
caricamento in corso...