Tiziana Cantone, c'è una richiesta di archiviazione ma vicenda non è chiusa

12 settembre 2017 ore 10:50, Stefano Ursi
La Procura di Napoli Nord ha chiesto al gip l'archiviazione del fascicolo relativo alla vicenda di Tiziana Cantone. Questa inchiesta giudiziaria è relativa all'induzione al suicidio a carico di ignoti. Lo si legge sul Corriere del Mezzogiorno. Nonostante indagini approfondite, si legge, non sarebbe stato possibile accertare che qualcuno abbia indotto Tiziana al suicidio. La decisione arriva a pochi giorni dall'anniversario della morte della giovane; la questione tecnicamente non può dirsi ancora chiusa perché la mamma ha ancora il diritto di presentare opposizione. Starà al gip decidere se accogliere o respingere la richiesta di archiviazione. Nell'altra inchiesta giudiziaria a Napoli sulla vicenda di Tiziana, infatti, quella sulla diffamazione per la quale, si legge, la richiesta di archiviazione è stata respinta dal gip il quale, così spiega Corriere del Mezzogiorno, ha disposto nuovi accertamenti.

Tiziana Cantone, c'è una richiesta di archiviazione ma vicenda non è chiusa
dal web
LA VICENDA - Ricordiamo per alcuni tratti la vicenda di Tiziana Cantone; la ragazza, 31 anni, aveva girato alcuni filmati intimi che poi, finiti in rete, erano divenuti virali. La situazione nel tempo era divenuta insostenibile, nonostante le richieste di ''diritto all'oblìo'' per la cancellazione dei video da tutti i siti su cui erano stati caricati, e la giovane decise di togliersi la vita nella sua casa di Mugnano. Occorrerà dunque attendere la decisione del gip per capire se intenderà respingere o accogliere la richiesta della Procura; la decisione, secondo quanto emerge dalle notizie pubblicate dai media online, dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Il procuratore di Napoli Nord, Francesco Greco, spiega ancora Corriere del Mezzogiorno, sottolinea la meticolosità delle indagini svolte sulla morte della giovane, che pure, si legge, non hanno consentito di esercitare l’azione penale nei confronti di alcuno.

#tiziana #cantone #archiviazione
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...