Incendio in appartamento, 56enne morto fra le fiamme: ipotesi sigaretta

14 luglio 2017 ore 9:51, Americo Mascarucci
E' morto bruciato nel rogo del proprio appartamento andato a fuoco forse a causa di una sigaretta o di una presa elettrica. Una storia tragica, figlia di una situazione di assoluto degrado. Vittima un 56enne che viveva al quarto piano di un palazzo in via de' Neri, a Firenze. I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione di un condomino e all'interno dell'abitazione hanno trovato l'uomo. Nonostante i tentativi di rianimazione, prima da parte degli stessi pompieri e poi dei sanitari dl 118, per l'uomo non c'è stato niente da fare. L'incendio è rimasto circoscritto e non ha interessato altri appartamenti.
Incendio in appartamento, 56enne morto fra le fiamme: ipotesi sigaretta

L'uomo era italiano e viveva da solo in quell'appartamento molto degradato. La Polizia intervenuta sul posto sta indagando sulle cause del rogo: le ipotesi più probabili sono due: che il fuoco possa essersi originato da una sigaretta rimasta accesa le cui ceneri sono cadute su una coperta, oppure da qualcosa che l'uomo ha messo in ricarica su una presa elettrica forse difettosa visto che come detto le condizioni degradanti dell'abitazione. E' anche probabile che l'uomo visto l'ora si fosse addormentato senza rendersi conto del fuoco che si sviluppava intorno. Si tratta naturalmente di ipotesi che gli inquirenti stanno verificando. L'incendio si è sviluppato nella camera da letto dove l'uomo stava dormendo. 

#rogo #firenze #56enne
caricamento in corso...
caricamento in corso...