Femminicidio, uccide la moglie a coltellate. I vicini: "Voleva lasciarlo"

15 giugno 2017 ore 8:47, intelligo
Muhamed Vrapi, un cittadino italiano di origine albanese, 62 anni, ha colpito a morte Diana Koni, di 52 anni, con 15 coltellate. Un nuovo, brutale caso di femminicidio, avvenuto ieri a pomeriggio a Busto Arsizio, in provincia di Varese. L’allarme è scattato su segnalazione dello stesso Vrapi, che ha immediatamente confessato l’omicidio ai carabinieri. Vrapi è stato arrestato in flagranza di reato. L’arma del delitto, ritrovata sul corpo della vittima, è un coltellaccio da cucina a lama lunga. I vicini di casa hanno riferito che nella coppia, un tempo felice, i litigi si infittivano da giorni. I due coniugi di origine albanese, giunti in Italia da Durazzo, sono stati descritti come persone gentili: lui coltivava pomodori in un orto e ne regalava ai conoscenti. Sempre dai vicini è stata avanzata un’ipotesi – raccolta dai cronisti del “Giorno” - sul movente del delitto: lei, forse, stava pensando di lasciare il marito. Un elemento su cui stanno indagando gli inquirenti. A coordinare le indagini è il Pubblico Ministero Maria Cristina Ria. I tre figli della coppia – due uomini e una donna, di cittadinanza italiana, tutti maggiorenni e indipendenti - sono in stato di shock. Uno dei figli avrebbe rivelato agli inquirenti che aveva suggerito alla madre di allontanarsi da casa, prevedendo dunque un raptus di violenza da parte del padre. La tragedia è avvenuta in una casa indipendente in via Goito 7°, nel centro di Busto Arsizio. L’assassino, un operaio, risulta incensurato. La vittima svolgeva il lavoro di badante. Fino a tarda sera i carabinieri del Reparto Operativo di Varese, giunti sul luogo del delitto insieme ai colleghi di Busto Arsizio, hanno sottoposto Vrapi a domande.
Femminicidio, uccide la moglie a coltellate. I vicini: 'Voleva lasciarlo'

#femminicidio #coltellate #BustoArsizio

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...