Sangue in A4, incastrata sotto il tir: giovane 26enne ora grave

20 dicembre 2016 ore 13:15, Luca Lippi
Giornata disastrosa quella che si è consumata ieri (lunedì 19 dicembre) lungo l’autostrada A4, il tratto interessato è quello tra Venezia e Trieste, dove si sono verificati due incidenti gravi, in uno dei quali una giovane di Villafranca ha riportato ferite piuttosto importanti.
Nel tratto all'altezza dello svincolo di Montebello in direzione Venezia, un grave incidente tra un furgone e un camion intorno alle 11:40 per poco non si è trasformato in una tragedia.
Elena De Vita, 26 anni, residente a Villafranca, è ricoverata in gravi condizioni nel reparto di rianimazione del San Bortolo di Vicenza dopo aver tamponato con il proprio furgone il rimorchio di un tir. La dinamica è ancora all’esame della polizia stradale di Verona sud. In base alla prima ricostruzione fatta dagli agenti, la giovane, che viaggiava in direzione di Venezia, ha imboccato la rampa dell’uscita di Montebello e, dopo alcuni metri, è andata a tamponare un mezzo pesante di proprietà di un’azienda bresciana.
L’urto è stato talmente violento che l’Iveco Daily della giovane si è infilato per quasi due metri sotto il cassone del camion.
Per liberarla è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco di Lonigo con cesoie, divaricatori e martinetti idraulici. Per permettere le operazioni di soccorso il casello di Montebello è stato chiuso in uscita, direzione Venezia, per oltre un'ora. Sul posto anche polstrada e il personale ausiliario dell’autostrada.
Un secondo incidente nello stesso tratto si è verificato nel pomeriggio all'altezza di Portogruaro. Due bisarche e un autoarticolato si sono tamponati mentre stavano transitando in direzione Venezia causando un serpentone di veicoli alle 16.30 aveva raggiunto i 5 chilometri di coda. Fortunatamente c’è stato solo un ferito lieve trasportato in ambulanza e in questo caso l'elicottero è decollato per fare ritorno alla base vuoto. Anche in questo caso le cause sono sono ancora al vaglio della Polizia stradale,

Sangue in A4, incastrata sotto il tir: giovane 26enne ora grave

Nell’incidente grave della mattina, dopo il tamponamento del furgone guidato da Elena De Vita, l’autotrasportatore, un uomo di 36 anni di Brescia, è sceso immediatamente dalla cabina di guida per verificare quello che era successo ed è rimasto impietrito quando ha visto le condizioni del furgone che si era letteralmente schiacciato contro il retro del suo camion. Ha poi sentito gridare la ragazza rimasta incastrata tra le lamiere, le ha prestato i primi soccorsi e ha dato l’allarme al 118.
De Vita era intrappolata nell’abitacolo dell’Iveco e in quello spazio angusto non riusciva muoversi. I vigili del fuoco del distaccamento di Lonigo hanno utilizzato cesoie, divaricatori e martinetti idraulici per riuscire a farsi largo e liberare la giovane. Che, a quel punto, è stata intubata e portata d’urgenza con l’elissocorso all’ospedale vicentino. Il quadro clinico della ventiseienne veronese è particolarmente delicato.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...