Meningite, morta bimba di 18 giorni: il virus nel bacio del parente

20 luglio 2017 ore 11:33, Americo Mascarucci
Una storia tragica che dovrebbe far riflettere attentamente sull'opportunità di baciare i bimbi quando sono appena nati, moda purtroppo molto in uso. Spupazzare i neonati, coccolarli e baciarli è uno spasso soprattutto per nonni e zii i quali spesso e volentieri ignorano di poter in questo modo trasmettere batteri che su un bimbo appena nato potrebbero provocare effetti devastanti. La storia drammatica arriva dagli Stati Uniti dove una bimba è morta dopo soli 18 mesi di vita di meningite provocata secondo i medici da un bacio dato con un labbro interessato da un herpes.
Meningite, morta bimba di 18 giorni: il virus nel bacio del parente

LA STORIA
La notizia della morte della piccina l'hanno comunicata i genitori con un messaggio su Facebook. Da giorni stava lottando contro la meningite, e così come lei anche i genitori al suo fianco non hanno mai smesso di sperare in un miglioramento, che però purtroppo non è arrivato. La meningite è stata confermata dai medici il 7 luglio scorso e non ha lasciato scampo alla piccola.  I medici sono convinti che il virus sia stato trasferito alla neonata tramite il bacio di un parente o un amico che era andata a trovarla dopo la nascita. 

IL MESSAGGIO
Per questo motivo i genitori nell'annunciare che la loro figlioletta aveva purtroppo perso la sua battaglia contro la morte hanno lanciato un messaggio: "Non lasciate che nessuno baci i vostri figli appena nati, teneteli isolati e non fateli toccare da chiunque". A nulla sono servite le continue trasfusioni di sangue che i medici le hanno praticato. I genitori sono stati sottoposti ad un test che ha escluso ogni loro responsabilità in merito alla trasmissione del virus dell'herpes. Chi può essere stato dunque? 
Con molta probabilià qualcuno del cerchio familiare visto che soltanto pochi familiari avevano avuto in questi 18 giorni la possibilità di avvicinare la piccola. Ad ogni modo è il caso di seguire il consiglio dei genitori della piccola: le difese immunitarie dei nascituri sono molto basse e non in grado di contrastare efficacemente possibili attacchi batterici o virus. Ecco perché buon senso vorrebbe che si prendano tutte le necessarie precauzioni prima di prendere in braccio un neonato evitando soprattutto ogni contatto fisico con labbra e saliva. Per l'appunto "vietato-baciare", anche se questo è il primo gesto spontaneo che verrebbe di fare trovandosi in braccio una nuova vita.

#meningite #bacio #18mesi
caricamento in corso...
caricamento in corso...