Turista ucciso da capitello caduto a Santa Croce: indagini su manutenzione

20 ottobre 2017 ore 10:07, Americo Mascarucci
Tragedia a Firenze nella monumentale chiesa di Santa Croce. Alle 14,30 un pezzo di capitello di circa 40 centimetri di lato è crollato dalla sommità della terza cappella gentilizia della navata destra finendo proprio sulla testa di un turista spagnolo di 52 anni, Daniel Testor Schnell morto sul colpo sotto l'occhio della moglie. Inutili i soccorsi. I sanitari giunti prontamente sul luogo della tragedia non hanno potuto far altro che certificare l'avvenuto decesso. Il blocco di pietra caduto da un'altezza di circa 30 metri ha colpito lo sfortunata turista proprio fra capo e collo. L'impatto è stato talmente violento da non lasciargli scampo. Sul posto oltreai sanitari sono giunti agenti di Polizia e Vigili del Fuoco. Questi ultimi hanno messo in sicurezza la struttura crollata mente la Chiesa veniva evacuata.
Turista ucciso da capitello caduto a Santa Croce: indagini su manutenzione

I FATTI
Sul posto ovviamente anche la Procura che ha aperto un fascicolo con l'accusa di omicidio colposo anche se al momento senza indagati. Ma le indagini sono in corso per stabilire se ci possano essere state o meno carenze nella manutenzione della basilica. Insomma c'erano o no le avvisaglie che quel blocco di pietra potesse cadere? C'è stata sottovalutazione del rischio da parte dell'organo competente? Saranno le indagini a fornire risposte.
L''Opera di Santa Croce cui compete la manutenzione della Chiesa ha però già chiarito di aver effettuato una manutenzione dell'edificio una settimana fa e i tecnici incaricati del sopralluogo pare non avessero rilevato nessuna criticità. Potrebbe alla fine essersi trattato soltanto di una tragica fatalità. 
I Vigili del Fuoco hanno lavorato alcune ore per mettere in sicurezza la parte crollata con l'impiego di una gru e l'installazione di passerelle per consentire ai tecnici di ispezionare la crepa e stabilire quali interventi effettuare nell'immediato. La moglie dell'uomo visibilmente sotto choc è stata interrogata dalla Polizia con l'assistenza di una psicologa. 
Al momento della tragedia la basilica era affollata di turisti molti deio quali rimasti impietriti di fronte all'uomo steso a terra da quel blocco di pietra. Nell'area interessata dal crollo pare sostasse soltanto la vittima, mentre la moglie e altre persone era più distanti. Fossero state più vicine forse sarebbero state colpite anche loro.
La chiesa di Santa Croce è nota in tutto il mondo perché al suo interno si trovano le tombe di Michelangelo Buonarroti, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Galileo Galilei ed altri personaggi illustri. C'è anche la tomba di Dante Alighieri realizzata con l'obiettivo di riportare a Firenze il corpo del "padre della lingua italiana", operazione però mai riuscita per l'opposizione della città di Ravenna dove il poeta è da sempre sepolto. 

#santacroce #firenze #turistamorto #capitello
caricamento in corso...
caricamento in corso...