Ancora sangue Erasmus a Valencia, 24enne trovato con coltello nel petto

22 marzo 2017 ore 16:47, Micaela Del Monte
E' stato trovato con un coltello nel petto nella sua casa di Valencia. Il corpo dello studente universitario italiano, in Erasmus in Spagna, è stato trovato lunedì mattina dai due studenti che condividevano con lui l’abitazione, che si sono trovati davanti uno scenario inquietante. Giacomo era sul letto con un coltello conficcato nel petto. I due ragazzi hanno subito avvertito i soccorsi, ma quando è arrivata l’ambulanza del servizio di emergenza del Samur con la polizia, per il 24enne non c’era già più nulla da fare. La polizia ha ascoltato a lungo i due coinquilini: entrambi hanno dichiarato che il 24enne, la notte precedente alla tragedia, era nella sua stanza da solo e che in casa non è entrato nessuno. Il giovane, originario di Fermo nelle Marche, frequentava la facoltà di Ingegneria a Torino, dopo la laurea ad Ancona, aveva deciso di partecipare al programma Ersasmus a Valencia da qualche mese.

Ancora sangue Erasmus a Valencia, 24enne trovato con coltello nel petto
Per le autorità spagnole si tratterebbe di suicidio.
Il ragazzo si sarebbe autoinflitto diversi copli di coltello di cui uno letale. Le forze dell'ordine di Valencia puntano su questa tesi. Nell'appartamento non risultano segni di effrazione, il magistrato ha disposto l'esame autoptico sul corpo del ragazzo. Il giovane era figlio di due professionisti che si sono immediatamente recati in Spagna. La famiglia è molto conosciuta a Fermo e lo studente era impegnato politicamente con Forza Italia giovani.

Proprio da Valencia, dirette a Barcellona, tornavano le 13 studentesse dell'Erasmus morte proprio un anno fa sull' autostrada, all'altezza di Tarragona. Nell'incidente persero la vita sette studentesse italiane. Le giovani morirono dopo che il bus su cui viaggiavano sbandò e si scontrò con un'auto. Il 20 marzo si sono tenute alcune cerimonie in ricordo delle ragazze.
caricamento in corso...
caricamento in corso...