Suicidio Melania Capitàn, la cacciatrice di leoni offesa anche da morta

25 luglio 2017 ore 9:54, Americo Mascarucci
E' morta suicida nella sua casa Melania Capitàn, la cacciatrice catalana di leoni diventata molto famosa sul web proprio per la sua grande passione, promossa e divulgata via Facebook. Proprio per aver pubblicizzato la caccia, la 27enne aveva spesso subito minacce e insulti social sotto i post che la riatraevano con le sue prede. Sembra tuttavia che il gesto di Melania non sia da collegare al clima di odio che sui social si era scatenato contro di lei e che sta continuando anche in queste ore. Non sono pochi infatti i messaggi di esultanza alla notizia dell'avvenuto suicidio, commenti decisamente fuori luogo, dal momento che indipendentemente dal giudizio che ognuno può avere sulla caccia, bisognerebbe avere rispetto di fronte ad un dramma umano come quello di una 27enne che si è tolta la vita.
Suicidio Melania Capitàn, la cacciatrice di leoni offesa anche da morta

I MOTIVI
Melania era seguita da migliaia di persone, e aveva raccolto sulla sua pagina oltre 32 mila "like". Non era soltanto odiata, anzi era diventato un simbolo per gli amanti della caccia. Il suo suicidio sarebbe legato a problemi di natura personale anche perché, a sentire gli amici, le minacce e le offese via social l'avrebbero lasciata quasi sempre indifferente. 
La giovane avrebbe lasciato un messaggio per i genitori e gli amici il cui contenuto però non è stato divulgato per espressa volontà dei familiari.
Su Facebook ci sono decine di foto di lei in tenuta da caccia mentre imbraccia un fucile, lo stesso con il quale si è suicidata, e spesso esibisce animali predati. In alcuni post Melania descrive pure i suoi metodi di caccia. Quel fucile stavolta la ragazza l'ha puntato verso se stessa e così come non mancava mai le sue prede, non poteva certo mancare se stessa. "Hai fatto un favore all'umanità" uno dei tanti cattivi commenti che sono stati pubblicati sulla sua pagina. E se essere contro la caccia è un diritto, minacciare di morte chi è cacciatore o gioire per la morte tragica di una 27enne, oltre che non essere un diritto, è forse qualcosa di spregevole. 

#suicidio #melaniacapitàn #caccia

caricamento in corso...
caricamento in corso...