Accoltellato il padre, la madre nel silos: figlio choc, confuso in psichiatria

25 luglio 2017 ore 10:18, Stefano Ursi
Sarebbe stata strangolata la 50enne scomparsa il 4 luglio scorso e ritrovata in un silos di una cascina abbandonata nei pressi di Pavia. I sospetti, secondo le prime indiscrezioni che filtrano sui media online, si starebbero concentrando sul figlio di 23 anni, ora ricoverato nel reparto psichiatria dell'Ospedale San Paolo di Milano. Il giovane, secondo quanto si apprende, lo scorso sabato sera aveva tentato di accoltellare il padre, disabile, che era rimasto ferito in maniera non grave.

Accoltellato il padre, la madre nel silos: figlio choc, confuso in psichiatria
img.rep.
L'uomo, si legge, si sarebbe dovuto chiudere in bagno per sfuggire alla furia del figlio, che, come detto, sarebbe riuscito a ferirlo ma in modo non grave. L'uomo ha poi chiesto aiuto ed è stato soccorso. Dalle prime ricostruzioni, dopo il fatto e le confuse parole del giovane, sarebbero scattate le ricerche della donna, poi trovata, come detto in un silos in una cascina abbandonata. La scomparsa della donna, si apprende, non era stata denunciata; si pensava, si legge, potesse trattarsi di un allontanamento volontario. Nello zaino del giovane, si legge nelle prime ricostruzioni, sarebbero stati trovati gli occhiali da vista della madre.

Le indagini, si legge nelle prime ricostruzioni, sono ancora in corso e al momento non sono ancora stati emessi provvedimenti. I carabinieri del Reparto operativo provinciale di Pavia, si apprende, procedono per omicidio. L’autopsia sui resti della donna, si apprende, dovrà restituire le conferme relative a dinamica e tempistica del fatto, ma è più di un sospetto che la morte risalga allo stesso giorno della scomparsa.

#pavia #strangolata #silos #madre
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...