Morto bimbo caduto in piscina: organi donati e nonna denunciata

27 ottobre 2017 ore 11:47, Micaela Del Monte
E' morto il bimbo di due anni caduto nella piscina della casa della nonna nel Maceratese. Il piccolo di 22 mesi era caduto una settimana fa sul telo di copertura della piscina di Casale di Nanni, a Penna San Giovanni (Macerata), su cui erano posati circa 15 centimetri di acqua piovana. Il bimbo è morto ieri sera all'ospedale Salesi di Ancona, dove era collegato ai macchinari salvavita. I genitori hanno autorizzato l'espianto degli organi per la donazione.

Morto bimbo caduto in piscina: organi donati e nonna denunciata
"La tragedia si è consumata in pochi secondi. Sono finita, piena di sensi di colpa
", aveva detto la donna quella terribile mattina. Lei stessa aveva cercato di rianimare il bambino seguendo le dritte telefoniche del 118. Filippo era stato portato in eliambulanza in ospedale. Poi, dopo sei giorni di agonia, il tragico epilogo.

La donna, che doveva vigilare il piccolo, è stata denunciata dai Carabinieri per omicidio colposo conseguente ad abbandono di minore.
caricamento in corso...
caricamento in corso...