Gioca a pallone e cade in un pozzo, bambino salvato in extremis

03 gennaio 2017 ore 23:58, Orietta Giorgio
Stava giocando a pallone e dopo poco accade l’imprevedibile. 
Sono momenti di puro terrore per un bambino di 12 anni che, per recuperare il pallone, precipita in un pozzo in via Scalea a Portici (Napoli).

Gioca a pallone e cade in un pozzo, bambino salvato in extremis

Sembra che il ragazzino, dopo aver saltato il muro di cinta che separa l'istituto scolastico polifunzionale che ospita il liceo classico Flacco e l'istituto tecnico Nitti, da una proprietà privata vicina, sia finito con un piede su una grata di plastica, che poi si è rotta facendolo cadere in un pozzo della profondità di oltre 12 metri. 

La tragedia sembra imminente ma gli amici che erano con lui riescono a trovare un provvidenziale aiuto, sul posto intervengono i vigili del fuoco, la polizia municipale e il personale del 118.

Uno degli uomini della polizia si è impegnato a dare conforto al malcapitato preso dal panico mentre i vigili del nucleo sommozzatori si sono calati nel pozzo riuscendo a salvare il ragazzo (dopo circa un ora di panico) che, immerso nell'acqua, continuava ad essere cosciente e lamentava  un dolore al braccio. Il ragazzo è stato poi trasportato in ospedale per accertamenti.

caricamento in corso...
caricamento in corso...