Marco Prato è sieropositivo? Inquirenti indagano, rischio nuova imputazione

03 marzo 2017 ore 7:53, intelligo
Il prossimo 10 aprile inizia il processo a Marco Prato per l'omicidio di Luca Varani. L'altro imputato, Manuel Foffo, è già stato condannato a 30 anni di carcere con il rito abbreviato davanti al gup. Intanto, però, si torna a parlare della vicenda perché il settimanale “Giallo” ha rivelato che Prato avrebbe saputo nel carcere di Regina Coeli di essere sieropositivo. 

Marco Prato è sieropositivo? Inquirenti indagano, rischio nuova imputazione

Un ulteriore elemento su cui i giudici dovranno fare delle valutazioni. L'uomo è del resto molto conosciuto nella movida romana, gay e non. I contatti sul suo cellulare, sequestrato dagli inquirenti, rimandano a una miriade di contatti. Che ora tremano, qualora l'indiscrezione venisse confermata. Gli inquirenti, dal canto loro, dovranno capire se ne fosse al corrente: in caso affermativo, rischierebbe una nuova imputazione come è accaduto a Valentino, il giovane romano a sua volta positivo all'Hiv che è stato arrestato per aver infettato decine di partner. 

Tra gli incartamenti del caso, riportati da Giallo, inoltre, spunta una stralcio dell'interrogatorio in cui il ragazzo ha rivelato: "Foffo voleva farmi cambiare sesso per sedurre suo padre e poi ucciderlo per ereditare".
AS

#MarcoPrato #LucaVarani #sieropositivo
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...