Incidente choc a Potenza, 13enne gioca con fucile e uccide la nonna

04 ottobre 2017 ore 15:28, Micaela Del Monte
Una tragedia è quella che si è verificata a Teana, in provincia di Potenza, dove un ragazzo di 13 anni ha ucciso la nonna, di 67, con un colpo partito accidentalmente da un fucile. L'arma appartiene al padre del ragazzino: l'uomo era da poco tornato da una battuta di caccia. Sull'episodio, avvenuto nella casa della donna, indagano i carabinieri.

Incidente choc a Potenza, 13enne gioca con fucile e uccide la nonna
L'incidente è avvenuto ieri sera mentre il ragazzo si trovava in casa dei nonni con il padre. Secondo la prima ricostruzione, il 13enne stava armeggiando con una carabina da caccia quando è stato esploso uno sparo che ha colpito alla testa l'anziana e l'ha uccisa sul colpo. Sul posto sono intervenuti i militari di Chiaromonte, della compagnia di Senise e del Nucleo investigativo di Potenza che hanno avviato gli accertamenti sulla dinamica dell'incidente. Le indagini sono coordinate dal pm di Lagonegro (Potenza) Rossella Colella, mentre un fascicolo sarà aperto anche dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Potenza.  Gli inquirenti stanno cercando di capire quali siano le responsabilità e perché il 13enne stesse maneggiando il fucile.

La salma della vittima è stata trasportata all'ospedale di Lagonegro in attesa delle decisioni dell'autorità giudiziaria. L'arma e la casa in cui è avvenuto l'incidente sono state sequestrate.
caricamento in corso...
caricamento in corso...