Blitz antidroga in tutta Italia: 244 arresti, 1700 Kg di droga nel rimorchio

09 febbraio 2017 ore 12:48, Luca Lippi
Maxi operazione antidroga della Polizia di stato, 250 arresti e centinaia di chili di sostanze stupefacenti sequestrate. E' solo un primo bilancio dell'operazione che ha visto impegnati più di 600 poliziotti e numerose unità cinofile. 
L’operazione denominata ‘pusher’ è stata pianificata con lo scopo di liberare decine di quartieri a rischio delle città italiane dai piccoli spacciatori che controllano e infestano piazze e giardini, costringendo migliaia di cittadini a subire i loro soprusi: c'è questo obiettivo alla base dell'operazione della Polizia che, in due giorni, ha consentito di arrestare centinaia di persone in tutta Italia
Schierate le squadre mobili di tutta Italia, coordinate dal Servizio centrale operativo della Direzione centrale anticrimine. Nel mirino l’ azione di contrasto alla commercializzazione di droga. L’operazione che ha raggiunto i risultati suddetti è frutto di una lunga serie di appostamenti e indagini, la fase cruciale si è consumata il 3 e 4 febbraio.
Gli arrestati sono 244 (121 italiani e 123 stranieri; 225 uomini e 19 donne), i denunciati in stato di libertà 128. 
L'elenco dei sequestri comprende circa 19 chilogrammi di cocaina, 2 chilogrammi di eroina, 18 chilogrammi di hashish, 1.800 chilogrammi e 308 piante di marijuana, 300 grammi di droghe sintetiche. 

Blitz antidroga in tutta Italia: 244 arresti, 1700 Kg di droga nel rimorchio

L'operazione, la cui fase centrale si è svolta nel fine settimana, ha visto l'impiego delle donne e degli uomini delle 103 Squadre Mobili, che hanno lavorato in stretto raccordo con il Servizio centrale operativo, gli Uffici Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, i Commissariati, i Reparti Prevenzione Crimine, i Gabinetti Interregionali della Polizia Scientifica. 
Tra le attività svolte, il sequestro di oltre 1.700 chilogrammi di marijuana, effettuato da investigatori delle Squadre Mobili di Bolzano e Verona, occultati a bordo di un rimorchio contenente un carico di frutta; il sequestro di oltre 14 chilogrammi di cocaina, occultati a bordo di un'auto condotta da un cittadino albanese, effettuato da investigatori della Squadra Mobile di Torino; il sequestro di 308 piante di marijuana, nell'ambito di una mirata attività antidroga svolta dalla Squadra Mobile di Palermo, d'intesa con il Commissariato San Lorenzo. 
Ha sottolineato il direttore dello Sco, Renato Cortese: "Sono i risultati dello sforzo concentrico di diverse realtà investigative. L'attività di spaccio che produce ricchezza che finisce nelle casse della grande criminalità organizzata. Abbiamo tolto dalle piazze grandi quantitativi di droga e c'è grande soddisfazione per avere contribuito a ridare sicurezza a molti quartieri e a restituire fiducia ai residenti".
Il dirigente della seconda sezione dello Sco Luigi Rinella, ha spiegato che l’operazione scoperchia quella che è la geografia criminale italiana: “Al sud le piazze sono in mano alla criminalità organizzata”, vale a dire camorra, 'ndrangheta e mafia, che hanno un controllo del territorio costante, “mentre al nord la maggior parte dei luoghi di spaccio sono in mano alla criminalità straniera”. L'operazione Pusher è soltanto l'ultima delle 57 operazioni antidroga ad 'alto impattò che, negli ultimi sei mesi, hanno consentito l'arresto o il fermo di 1.159 persone e il sequestro di oltre 6.500 chili di droga, tra cui 193 di cocaina, 45 di eroina, 1.100 di hashish, 5.230 di marijuana e 1,5 di droghe sintetiche.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...