Sconto per moto in autostrada e più servizi Telepass: chi ne ha diritto

01 agosto 2017 ore 10:37, Americo Mascarucci
Buone notizie per le due ruote che da oggi, primo agosto, potranno godere di agevolazioni sulle autostrade. Fino ad oggi infatti chi viaggiava in moto doveva pagare al casello autostradale lo stesso identico pedaggio delle aute, anomalia però tutta italiana. Un'anomalia entrata in vigore a partire dal 1990: prima infatti le moto avevano uno sconto rispetto alle vetture di circa il 40%, lo stesso sconto che si applica sulle polizze assicurative.
Sconto per moto in autostrada e più servizi Telepass: chi ne ha diritto

LA NOVITA'
Il Ministero dei Trasporti ha comunicato che dal primo agosto al 31 dicembre, entrerà in vigore in via sperimentale uno sconto del 33% del pedaggio autostradale per le moto frutto di un accordo raggiunto tra Ministero e Aiscat. La misura entrerà in vigore in via sperimentale a partire da oggi ma sarà totalmente operativa dal 15 settembre 2017, per consentire a Telepass di realizzare l'adeguamento tecnologico necessario. Per i motociclisti che fra il primo agosto e il 15 settembre avranno usufruito del servizio autostradale con Telepass scatteranno i rimborsi.
La tariffazione che sarà attivata prevede una riduzione del trentatrè per cento per quel che riguarda i motocicli con targa che possono transitare in autostrada, e sarà possibile solo per clienti in possesso del cosiddetto contratto Telepass. 

TELEPASS
Importanti novità riguarderanno anche il Telepass che non servirà più soltanto a pagare il pedaggio autostradale ma potrà servire anche per tanti altri servizi, dal rifornimento di carburante, al pagamento del bollo auto, delle multe, dei taxi ecc. grazie ad un'apposita app collegata. 

LE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO
Soddisfatto il Ministro dei Trasporti, Graziano Delrio che ha dichiarato: "La mancata distinzione tra auto e moto è una particolarità tutta italiana nel contesto europeo, una ingiustizia che ora sarà superata. Una modifica giustamente richiesta a gran voce da molti protagonisti, tra cui associazioni di categoria e di motocilisti, per ottimizzare l’uso dell’autostrada. Ora la richiesta dei vertici del Mit ha incontrato la disponibilità di Aiscat e si è tradotta in un accordo, che riconosce un pedaggio ridotto. Al momento in via provvisoria e sperimentale, con l’obiettivo di pervenire all’inserimento di una apposita classe di pedaggio per le due ruote. Verificheremo a dicembre l’impatto che ha avuto la misura".


caricamento in corso...
caricamento in corso...