Multa salata Agcom per Tre Italia: Servizio Clienti senza 'trasparenza e chiarezza'

14 dicembre 2016 ore 10:52, intelligo
Il servizio clienti 3? Cambierà, dopo le lamentele arriva la multa che ha preso il via dall'Agcom e sarà anche salata. Si parla di violazioni agli articoli 4 comma 1, lett. h), i) e k) e 6, comma 1 della delibera n.79/09/CSP,dove si parla di un danno esteso ad una platea di utenza considerevolmente rilevante. E' proprio il caso in questione. 
Si tratta di una causa per cattiva gestione del customer care e che ora costerà a Tre circa 300.000 euro per ingiusto sussistere dei criteri di correttezza, trasparenza e chiarezza nell’esposizione dell’albero di navigazione IVR. 
Il problema è relativo alla scelta di numeri da digitare per il servizio desiderato al 133, quando le compagnie guidano il cliente indirizzandolo nel campo attinente alla sua richiesta. 
Multa salata Agcom per Tre Italia: Servizio Clienti senza 'trasparenza e chiarezza'
Dopo i reclami dei clienti Tre H3G proprio sulla non chiarezza di questa comunicazione con tanto di difficoltà a raggiungere l'operatore adatto alla risoluzione del proprio problema, si era aperta un'indagine che ha portato all'analisi anche di lamentele archiviate o demandate alle FAQ sul sito web di riferimento.
Accertati i diritti del cliente alla chiarezza e alla trasparenza e la mancanza di Tre Italia nel tutelarli nelle loro richieste anche di chiarimenti, è scattata la sanzione da stabilirsi entro il limite massimo di 30 giorni con 60 giorni di limiti di tempo per la presentazione del ricorso formale al TAR del Lazio a seguito della notifica d’ammenda. 

Oltre alla sanzione amministrativa pecuniaria di trecentomila euro per la violazione degli articoli, AgCom ha anche diffidato la predetta Società dall’intraprendere ogni attività e/o comportamento in violazione delle disposizioni richiamate. Dunque il 133 cambierà secondo i dettami dell’Authority.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...