Iva trimestrale: attesa proroga al 12 giugno, ma il problema è un altro

19 maggio 2017 ore 13:01, Luca Lippi
Attesa per la giornata di oggi la proroga della comunicazione delle liquidazioni Iva 2017. Secondo le notizie diffuse dal Mef in pista la firma del Dpcm del Ministro dell’Economia Padoan per l’ufficializzazione dello spostamento della data dal 31 maggio al 12 giugno. Attenzione però, l’annuncio di Agenzia Entrate e Ministero Economia non significa l’ufficialità della proroga trimestrale.  Nel caso di proroga concessa last minute, si rischia di replicare la stessa situazione che si è verificata con lo spesometro e l'allungamento dei tempi last minute. In buona sostanza, si rivelerebbe inefficace se non inutile.
Dal punto di vista procedurale, a proposito della liquidazione Iva trimestrale da effettuare entro il 31 maggio, a meno di attesa proroga, i contribuenti che eseguono liquidazioni trimestrali devono presentare la comunicazione anche per il quarto trimestre solare, senza tenere conto delle eventuali operazioni di rettifica e di conguaglio da effettuare in sede di dichiarazione annuale. Il versamento dell'Iva dovuta per tale trimestre deve essere effettuato, inclusi gli interessi dell'1%, in sede di conguaglio annuale, entro l'ordinario termine di versamento previsto per la dichiarazione annuale. Di conseguenza, questi contribuenti, in sede di comunicazione relativa al quarto trimestre e dunque non adesso, non devono compilare VP11, VP12 e VP14.
Iva trimestrale: attesa proroga al 12 giugno, ma il problema è un altro
La proroga della comunicazione delle liquidazioni Iva 2017 è stato quasi un atto dovuto sia dal Governo che dall’Agenzia delle Entrate; nonostante le promesse di semplificazione fiscale, per l’invio dei dati Iva del primo trimestre dell’anno sono stati molti i problemi e le segnalazioni di malfunzionamento del sistema.
I software operativi sono stati messi a disposizione degli intermediari soltanto a partire dal 10 maggio 2017 e le maggiori criticità operative riguardano il fatto che per la comunicazione delle liquidazioni Iva 2017 non è possibile utilizzare i canali ordinari Entratel Desktop Telematico.
In ogni caso, se si confermasse la data del 12 giugno la delusione non si attenuerebbe visto che i commercialisti si aspettavano un provvedimento più incisivo.
Stando così le cose mancano poco più di 10 giorni per adempiere all’ obbligo fiscale. E allora è più utile accelerare la predisposizione del lavoro da parte dei preposti alla pianificazione delle piattaforme di lavoro e consentire ai professionisti del settore e ai commercialisti interessati dall'operazione della liquidazione Iva trimestrale di inserire i dati.
In sostanza, inutile prorogare se poi non è ancora pienamente operativa la piattaforma di inserimento dati.
In attesa di nuove disposizioni, i subfornitori, eccezion fatta del quadro VP12, devono indicare al rigo VP11 i crediti speciali d'imposta eventualmente utilizzati per ridurre l'importo da versare in relazione alle operazioni di subfornitura. In questo caso, nel rigo VP14, colonna 1, deve essere indicato l'eventuale importo da versare entro il termine del 16 febbraio. Infine, i contribuenti devono versare l'Iva dovuta per il quarto trimestre entro il termine ordinario. Per cui i contribuenti che eseguono liquidazioni trimestrali devono compilare due distinti moduli del quadro VP relativamente al quarto trimestre.
E sempre in merito alla liquidazione trimestrale dell'Iva, i contribuenti che hanno esercitato più attività per le quali, per obbligo di legge o per opzione, hanno tenuto la contabilità separata, devono compilare un unico modulo del quadro VP riepilogativo di tutte le attività gestite con contabilità separate per il mese o trimestre di riferimento. Nel caso in cui tra queste attività ne figuri una per la quale è previsto l'esonero dalla presentazione della dichiarazione annuale Iva e di conseguenza della comunicazione, i dati di quest'ultima attività non devono essere compresi nella comunicazione da presentare in relazione alle altre attività per le quali è previsto l'obbligo dichiarativo.
Rimaniamo in attesa per eventuali novità dopo le disposizioni del Ministero dell’Economia e di Agenzia Entrate.

#Iva #Liquidazionetrimestrale #Proroga #AgenziaEntrate

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...