Possibile chiedere il Sia aree sisma: domanda, requisiti e destinatari

29 agosto 2017 ore 18:32, Luca Lippi
E’ finalmente disponibile la procedura per richiedere il Sia Aree colpite dal Sisma, un contributo per il quale è stato previsto uno stanziamento di 41 milioni di euro, destinato ai residenti delle Aree del Centro Italia colpite dallo sciame sismico del biennio 2016-2017. Nulla di nuovo, è tutto previsto dall’articolo 10 del decreto legge 9 febbraio 2017, n. 8, ed è un beneficio economico in favore dei soggetti che versano in condizioni di maggiore disagio economico, residenti in uno dei Comuni colpiti dagli eventi sismici di cui sopra. Non a niente a che vedere con il Sostegno per l’Inclusione Attiva ordinario, intesa come misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un beneficio economico alle famiglie in condizione di povertà nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure sia presente un figlio disabile (anche maggiorenne) o una donna in stato di gravidanza accertata.
Possibile chiedere il Sia aree sisma: domanda, requisiti e destinatari
LA CIRCOLARE INPS PER L’EROGAZIONE DEL BENEFICIO
Pubblicata la circolare n. 126 del 22 agosto 2017 nella quale sono forniti chiarimenti aggiuntivi e dettagliati in merito ai requisiti necessari per presentare la domanda di richiesta del SIA Aree Sisma. Di seguito una guida dettagliata su chi può chiedere il beneficio, i requisiti e le modalità di presentazione della domanda. Il Decreto legge 9 febbraio 2017, n. 8 individua in modo certosino i beneficiari ed i requisiti (art.2), il beneficio concesso (art.3), le modalità di accesso al beneficio (art.4), i criteri per l’ordinamento delle famiglie (art.5), nonché le disposizioni finali e di coordinamento (art. 6) del SIA Aree Sisma che si distingue dal SIA Ordinario, misura di sostegno economico concesso a livello nazionale.
Il SIA Aree Sisma è, infatti, un beneficio economico “una tantum” di sostegno alle fasce deboli della popolazione residente e localizzata in determinate aree interessate da eventi sismici. Infatti, i requisiti di accesso sono differenti rispetto alla misura nazionale SIA ordinario.
Ai Comuni interessati (Centro Italia) è affidato il compito di ricevere le domande di SIA Aree Sisma e, Poste Italiane Spa è titolare della gestione del servizio relativo al rilascio della Carta acquisti su cui viene versato l’ammontare del beneficio economico.

DESTINATARI E REQUISITI 
Tutti i soggetti residenti nelle Aree colpite dagli eventi sismici del 24 agosto 2016, del 26 e del 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017 (Centro Italia).
Gli stessi destinatari devono:
-versare in condizioni di maggior disagio economico;
-non soddisfare i requisiti per richiedere il SIA in via ordinaria;
-essere residenti e dimoranti da almeno due anni in uno dei comuni colpiti dagli eventi sismici.
Inoltre, l’istante del SIA Aree Sisma deve essere in possesso dei seguenti requisiti, che devono sussistere congiuntamente:
-requisito di residenza stabile, da almeno 24 mesi in uno dei comuni colpiti dal Sisma del Centro Italia,
-requisito economico: condizione di disagio economico identificata da un valore dell’ISEE ovvero dell’ISEE corrente pari o inferiore a 6.000 euro.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER IL SIA AREE SISMA
Per procedere con la presentazione della domanda per l’accesso al SIA Aree Sisma è necessario utilizzare il modulo reperibile online che deve essere scaricato e compilato correttamente in ogni sua parte.
Il modello di domanda assolve alla funzione di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà è disponibile sul sito dell’INPS (Allegato 2 alla Circolare n. 126 del 22 agosto 2017).
I cittadini residenti nei Comuni interessati devono presentare la domanda per l’accesso al SIA Aree Sisma a partire dal 2 settembre 2017 ed inoltrarla entro non oltre il 31 ottobre 2017.

#Sia #terremoto #requisiti #Domanda #Amatrice

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...