Bollette luce e gas, chi sale chi scende ad aprile e quanto si risparmia

31 marzo 2017 ore 8:11, Andrea De Angelis
Annosa questione quella delle bollette di luce e gas. I rincari sono sempre temuti e, siamo sinceri, spesso sono avvertiti in modo maggiore rispetto alle diminuzioni di costo che pure ci sono. Così il mese che sta per iniziare porterà per quanto riguarda le "classiche" della cassetta della posta un rincaro e una riduzione. Chi sale e chi scende, insomma. Sia elettricità che metano incidono sulle nostre tasche, mentre il prevalere dell'una sull'altra dipende molto dal modo in cui ci forniamo di acqua calda. Lo scaldabagno, tanto per intenderci, farà schizzare la luce, mentre la caldaia renderà decisamente più vicine le due bollette. Detto questo, cerchiamo di capire cosa cambia rispetto al recente passato dal prossimo mese. 

Bollette luce e gas, chi sale chi scende ad aprile e quanto si risparmia
CHI SALE 
A salire, ma non è una novità per quanto riguarda gli ultimi mesi, è ancora una volta l'elettricità. Occhio dunque a lampadari, televisioni lasciate accese anche quando non serve, ma soprattutto elettrodomestici e il temuto scaldabagno: abusi o distrazioni di troppo potrebbero farsi sentire in modo leggermente più pesante rispetto a prima. Il "leggermente" è d'obbligo, perché ovviamente non si parla di rincari che balzano immediatamente all'occhio: si tratta infatti di un +2,9% e dunque su una bolletta di 50 euro l'aumento sarà di circa un euro e mezzo. Il motivo? Lo stesso che ha causato gli aumenti di inizio anno: il fermo delle centrali nucleari francesi scattato nell'autunno scorso, unita all'ondata di freddo che ha colpito alcune nazioni europee. 

CHI SCENDE
Il sorriso torna però leggendo la notizia che riguarda il metano visto che la bolletta del gas torna a scendere nel mese di aprile. Il calo è più o meno uguale a quello della luce (-2,7%), ma non riguarda in questo caso la materia prima. Il merito infatti non è dei minori costi del metano (-0,1%, dunque nulli), quanto di quelli del trasporto e della fine della assicurazione versata agli operatori per la rinegoziazione delle forniture. Questo dunque il motivo in base al quale potremo permetterci di stare più sereni nel grigliare a lungo, tanto per fare un esempio pratico, le verdure. Senza dimenticare che la fine dell'accensione dei termosifoni porterà inevitabilmente un enorme risparmio in bolletta come ogni primavera che si rispetti, il quale ovviamente è slegato dai costi.

Bollette luce e gas, chi sale chi scende ad aprile e quanto si risparmia
L'AUTOLETTURA
Appena due settimane fa abbiamo parlato di quanto sia importante l'autolettura per risparmiare. Un'abitudine che molti dei lettori probabilmente già hanno, ma che non riguarda tutti. Vuoi per distrazione o pigrizia, si tende a dimenticare il giorno in cui comunicare quanto si è consumato. In realtà, proprio per ovviare a questo, vi è un arco di tempo nel quale comunicare l'effettivo consumo, solitamente pari a dieci giorni. Quelli che precedono cioè l'emissione della bolletta. E come sapere quali sono? Semplice, è scritto nella bolletta ricevuta. "La prossima emissione è prevista per il giorno... puoi comunicarci entro 10 giorni...". Dunque è meno difficile di quanto si pensi. 

#bollette #luce #gas
caricamento in corso...
caricamento in corso...