Donne più generose del maschio: cervello regola egoismo "sessuale"

11 ottobre 2017 ore 19:16, Americo Mascarucci
Le donne sono per natura più gentili e generose degli uomini. Non si tratterebbe di una constatazione ma di un principo scientifico che dovrebbe conferma in uno studio realizzato dai ricercatori dell'Università di Zurigo e pubblicato sul sito online Nature Human Behaviour. I cervelli di maschio e femmina reagirebbero in modo diverso alle situazioni sociali con una predomininanza della generosità delle donne rispetto agli atteggiamenti più egoistici degli uomini.
Donne più generose del maschio: cervello regola egoismo 'sessuale'

LO STUDIO
Attenzione, perché non si sta parlando per ipotesi ma sulla base di risultati concreti emersi da uno studio dettagliato. Lo studio  ha preso in esame un campione formato da 55 persone, 27 donne e 28 uomini. Si è poi proceduto a dividere le 55 persone in due gruppi composti sia da maschi che da femmine. I volontari sono stati poi suddivisi in due gruppi misti. Al primo gruppo è stato somministrato un farmaco in grado di bloccare la dopamina, al secondo soltanto del placebo.
Si è passati poi agli esperimenti comportamentali rivolti a misurare il livello di generosità di ogni singolo individuo. I due gruppi al termine della prima fase sono stati invertiti. Si è così scperto che sarebbe proprio la dopamina a determinare il differente livello di generosità fra maschio e femmina. Infatti i gruppi che facevano soltanto uso di placebo vedevano le donne molto più sensibili degli uomini rispetto ad esempio alla necessità di dividere il denaro con gli altri, o aiutare a risolvere un problema, mentre i maschi sembravano restare molto più indifferenti a gesti di solidarietà. Però nel momento in cui ad entrambi i sessi veniva somministrato il farmaco anti-dopamina uomini e donne reagivano alla stessa maniera, cioè privilegiando l'egoismo. Ovviamente serviranno altri studi per poter confermare la tesi oltre ogni ragionevole dubbio.  

L'ESPERTO
Il responsabile dello studio, Alexander Soutschek, ha dichiarato: "I sistemi di ricompensa e di apprendimento nel nostro cervello lavorano in stretta collaborazione. Gli studi empirici mostrano che le ragazze vengono premiate con lode per il comportamento "prosociale", ciò implica che i loro sistemi di ricompensa imparano ad aspettarsi appunto una ricompensa per comportamenti altruistici anziché egoistici". Ora come primo atto sarà necessario ampliare il campione ed effettuare gli studi su una platea più numerosa. Cinquantacinque persone sono infatti un campione troppo ristretto per poter appurare l'esattezza di un'ipotesi. La generosità della donna potrebbe infatti essere legata più ad un condizionamento di tipo sociale che ad una virtù innata. E' quello che lo studio al momento non è in condizione di stabilire.

#donne #piùgenerose #studio
caricamento in corso...
caricamento in corso...