Pontida: stop polemiche sui parcheggi 'etero'. Retromarcia del sindaco

14 settembre 2017 ore 10:41, Luca Lippi
Il sindaco di Pontida ha predisposto ‘parcheggi rosa’ riservati alle donne in gravidanza. L’iniziativa sarebbe lodevole se non fosse che il regolamento comunale vieta il posteggio nei parcheggi rosa alle cittadine extracomunitarie e alle omosessuali. La scelta è stata ratificata in consiglio comunale con 8 voti favorevoli e 2 contrari, in questo modo le future mamme potranno godere del parcheggio privilegiato purché italiane e/o sposate o conviventi con un uomo.
Pontida: stop polemiche sui parcheggi 'etero'. Retromarcia del sindaco
IL REGOLAMENTO
Il regolamento recita testualmente: “possono richiedere il rilascio gratuito di idoneo permesso risultante da tessera esclusivamente le donne appartenenti ad un nucleo familiare naturale e cittadine italiane o di un paese membro dell’Unione Europea.” Le proteste non si sono fatte attendere, la decisione è di quelle che prestano il finaco alle critiche. Infatti è arrivata pronta la risposta del capogruppo di Viviamo Pontida, Gionata Ghilardi.

'VIVIAMO PONTIDA' SUGLI SCUDI
Secondo quanto riportato da bergamonews, Ghilardi si è scagliato contro la decisione del Comune di Pontida: “È una scelta inconcepibile e inaccettabile, non riesco quasi a trovare delle parole per esprimere il mio dissenso. Durante il consiglio comunale di sabato mi sono rivolto anche alle due donne della maggioranza, due ragazze che ancora non sono madri: ho chiesto come hanno potuto votare a favore di un provvedimento tanto discriminante per altre donne. In pratica con questa decisione qualcuno sostiene che a Pontida esistono delle donne di serie A e di serie B. Si può essere più cattivi?”.
La natura discriminatoria del provvedimento, infatti,  spalanca le porte all’impugnazione della decisione, anche se la maggioranza in consiglio comunale non sembra aver alcuna intenzione di tornare indietro. A Pontida la questione parcheggi potrebbe però aprire la scena a un lungo dibattito riguardo l’uguaglianza dei cittadini di fronte alle delibere del consiglio comunale.

DIETROFRONT DEL COMUNE
Troppe le violazioni a norme di totale buonsenso, il comune leghista di Pontida, dopo le inevitabili polemiche suscitate dalla delibera, ha provveduto a fare marcia indietro. Il sindaco di Pontida Luigi Carozzi e il segretario provinciale della Lega Daniele Belotti hanno dichiarato:  "Il primo atto sarà la modifica del regolamento. I parcheggi rosa sono destinati a tutte le mamme e le donne che aspettano un bambino. Senza alcuna distinzione".

#Pontida #ParcheggiRosa #LuigiCarozzi  #dietrofront #discriminazione #DonneEtero 

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...