Moglie tradisce col prete: marito risarcito, lui assolto pure dal vescovo

02 agosto 2017 ore 16:01, Americo Mascarucci
La moglie lo tradisce con un prete e lui ottiene 15mila euro di risarcimento per la depressione procuratagli dal tradimento. E' quanto deciso dal Tribunale di Roma che si è occupato del caso, ma che non ha inteso condannare al risarcimento anche il prete, nonostante fosse chiamato in causa dal marito tradito. I giudici non hanno riscontrato nella condotta del sacerdote nessuna fattispecie di reato.
Moglie tradisce col prete: marito risarcito, lui assolto pure dal vescovo

IL CASO
Il marito da tempo nutriva sospetti sulla fedeltà della moglie che giustificava spesso le assenze prolungate da case con l'impegno in parrocchia. L'uomo ha così deciso di ingaggiare un investigatore privato convinto che l'impegno in chiesa nascondesse un tradimento. L'investigatore ha scoperto che la donna andava sì in parrocchia ma non per pregare o per fare catechismo, ma per salire direttamente nella camera da letto del prete. Il marito informato della cosa è caduto in depressione e ha citato la moglie e il prete in Tribunale chiedendo ai giudici di accertare eventuali condotte illecite dei due e avanzando richiesta di risarcimento danni per lo stato depressivo conseguente alla scoperta della tresca amorosa.
I giudici come detto hanno riconosciuto colpe soltanto nella donna legata dal vincolo della fedetà coniugale che ha invece trasgredito e che è stata condannata a risarcire il marito con 15 mila euro. Invece nessuna sanzione al prete dal momento che lui non aveva alcun obbligo di fedeltà e che si è visto pure liquidare dal marito dell'amante 3mila e 200 euro di spese legali. 
Ma al danno si è aggiunta la beffa, perché l'uomo oltre a denunciare moglie e amante alla magistratura civile, ha anche denunciato il prete al Tribunale ecclesiastico consegnando le prove dei suoi rapporti con la parrocchiana ripresi durante i pedinamenti dell'investigatore. La Curia però non ha adottato provvedimenti nei confronti del sacerdote che è stato soltanto "rimproverato" della sconveniente condotta. Il marito non l'ha presa bene e ha protestato con il Vescovo che però sembra deciso a perdonare il prete giustificando il suo comportamento come causa di una caduta tipica delle debolezze umane. Del resto se la misericordia vale per tutti, dai ladri agli assassini, perché mai non dovrebbe valere anche per un povero prete caduto sotto le tentazioni della carne?

#prete #amante #risarcimento
caricamento in corso...
caricamento in corso...