Come uno stupro, sesso con stealthing: un obbligo “diffondere il seme”

02 maggio 2017 ore 16:53, Luca Lippi
Si chiama 'stealthing' (dall'inglese stealth, 'di nascosto') è l’agghiacciante ‘pratica sessuale’ che espone a notevoli rischi la salute di chi la mette in atto e dell'ignaro partner. È una tendenza pericolosa quella di cui si è iniziato a discutere grazie all’approfondita analisi pubblicata dal Columbia Journal of Gender and Law, la celebre rivista scientifica americana che l'ha descritta come "la rimozione non consensuale del preservativo durante il rapporto sessuale che espone le vittime a rischi fisici della gravidanza e a malattie".
Ha spiegato all’Huffington Post l'autrice del saggio pubblicato, Alexandra Brodsky "Se tra i due partner occasionali, ma anche formalmente legati da vincoli legali di qualche sorta, non c’è consenso, si può considerare una possibile violazione del diritto penale, civile, e contrattuale. Uno degli obiettivi di questo saggio è stato quello di fornire un vocabolario e di creare per le persone alcune modalità di dibattere di questa esperienza molto comune che troppo spesso viene liquidata soltanto come ‘cattivo sesso’ invece di vera e propria ‘violenza’".
Come uno stupro, sesso con stealthing: un obbligo “diffondere il seme”
La Brodsky ha parlato anche dell'esistenza di comunità online nate per difendere lo stealthing come un diritto del maschio di "diffondere il suo seme" a prescindere dal tipo di rapporto, gay o etero e di forum in cui alcuni uomini insegnano la pratica e offrono consigli per la rimozione non consensuale del preservativo durante il sesso. 
Mancando il consenso, lo stealthing si configura come una pratica illegale. Il Criminal Prosecution Service del Regno Unito definisce il consenso come il discrimine tra stupro e sesso consensuale, per cui scegliendo di rimuovere il preservativo senza chiedere il permesso, la difesa legale viene invalidata dato che il partner non ha avuto voce in capitolo.
Ad HuffPost UK l'esperta Tracey Cox ha spiegato che c'è una differenza enorme tra accettare di fare sesso con un preservativo ed accettare di farlo senza: "Il primo è sesso protetto (...) il secondo ti espone al rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, incluse Hiv ed herpes recidiva".
Alix Fox, 'Sex & relationships expert' della Durex, ha spiegato di aver sentito parlare anche di donne che adottano questa pratica, nonostante lo studio si concentri unicamente sugli uomini. "Ho sentito parlare anche di stealthing al femminile: si fa, ad esempio, compromettendo l'efficacia del preservativo praticando minuscoli buchi con degli aghi oppure manomettendolo di nascosto, nel tentativo di farsi mettere incinta con l'inganno".
A gennaio, in Svizzera, un uomo di quarantasette anni è stato condannato per stupro dopo aver rimosso il preservativo durante il rapporto con una donna conosciuta su Tinder. L'uomo è stato condannato a dodici mesi con sospensione condizionale. 

#Sessualità #stealthing #Stupro #preservativo

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...