Luci soffuse per "orgasmi terapeutici": condannato il medico hot

26 febbraio 2017 ore 14:56, intelligo
“Gli orgasmi sono terapeutici”: era questa la scusa con cui Franco Lumachi, 64 anni, medico dell'Unità di Endocrinochirurgia e Senologia dell'Azienda ospedaliera di Padova e professore associato alla facoltà di Medicina, abusava delle sue pazienti. Era una nuova tecnica, diceva, ma alcune pazienti non gli hanno creduto. La vicenda era emersa nel 2006, quando la direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliera aveva segnalato la cosa alla Procura di Padova, dopo alcune segnalazioni in merito. 

Luci soffuse per 'orgasmi terapeutici': condannato il medico hot

In particolare, aveva acceso i riflettori sulla scabrosa vicenda la segnalazione di una paziente di 25 anni che aveva raccontato di “orgasmi meccanici, moderne tecniche usate – secondo Lumachi – in ambiente universitario a Milano” che l’avevano lasciata molto interdetta. Il tutto in un ambiente con luci soffuse, forse anch'esse in ossequio a qualche nuova tecnica terapeutica conosciuta solo dallo specialista. Ora la Corte di Cassazione ha confermato la condanna a quattro anni e due mesi di carcere. Una pena ridotta di un mese rispetto alla condanna stabilita dalla Corte di Appello di Venezia nel novembre del 2015, in quanto i giudici romani hanno sanato un errore di calcolo commesso dai colleghi veneti.
#medico #padova #orgasmi

AS
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...