Stuprò 20enne nel bagno del locale: carabiniere condannato a 6 anni

26 ottobre 2017 ore 11:14, Micaela Del Monte
Venne violentata nel bagno di una discoteca da un maresciallo capo di 42 anni in servizio nella provincia di Modena, ora l'uomo è stato condannato a sei anni e mezzo di carcere in primo grado per violenza sessuale.

Stuprò 20enne nel bagno del locale: carabiniere condannato a 6 anni
La denuncia risale al 2012: la ragazza sostiene di essere stata stuprata e costretta a consumare un rapporto sessuale completo nei bagni di una discoteca a Castelvetro di Modena, per la difesa si trattava invece di rapporto consenziente.
Dopo che in aula sono stati analizzati gli sms e i contatti via Facebook, il giudice ha deciso di condannare il militare, infliggendogli una pena anche maggiore di quella chiesta dai pm (sei anni e mezzo invece di sei).
Il carabiniere dovrà pagare anche 20mila euro come risarcimento alla ragazza e 10mila all'Udi (Unione delle donne italiane) che si è costituita parte civile.

Gli avvocati del carabiniere, Fabio Bazzani, di Modena, e Paolo Babboni, di Bologna, annunciando il ricorso alla Corte d'Appello, una volta che avranno in mano le motivazioni della sentenza, hanno invece ribadito nel corso di tutto il dibattimento che il rapporto (dimostrato in modo oggettivo da tutti gli accertamenti svolti) sarebbe stato consenziente e che la giovane avrebbe chiesto un incontro al militare il giorno seguente la violenza, come se si fosse invaghita dell'uomo.

caricamento in corso...
caricamento in corso...