Uomo ermafrodita incinta: come e quando c'è la gravidanza maschile

26 settembre 2017 ore 15:46, intelligo
La notizia è che un uomo di di 55 anni è rimasto (lui) incinta del quarto figlio. E' successo davvero a quanto pare, e il nodo è se si sia trattato di autofecondazione, e in quel caso, rimane il dubbio di come sia possibile farlo. Partiamo da un dato: non è vero che non esiste la gravidanza maschile, esiste un'eccezione che è costituito dalla famiglia dei Syngnathidae (pesci ago e cavallucci marini), in cui la femmina depone le proprie uova non fertilizzate all'interno della tasca ventrale del maschio e a fertillizzare è "il maschio". Anche tra gli umani esistono delle probabilità, ovviamente frutto di un'eccezione: alcuni soggetti intersessuali con cariotipo maschile (XY) sviluppano un utero.
In questo caso la gravidanza può essere prodotta attraverso la FIVET.
Se si apprfondisce la ricerca, wikipedia parla chiaramente dell'introduzione "del concetto di genere, seppure utilizzato comunemente come sinonimo di sesso biologico", secondo cui ora "si intende l'identità sessuale, non quella biologica". Da qui parte il ragionamento: "Si possono quindi avere 4 casi, soggetti il cui genere coincide col cariotipo, sesso e genere maschile o sesso e genere femminile, e casi in cui il genere sia maschile (uomo) ed il sesso femminile, e viceversa, soggetti di genere femminile (donne), ma di sesso maschile.
Alcuni transessuali, dai tratti e dall'identità sessuale maschile, cioè di genere maschile ma di sesso femminile, possono avere una gravidanza semplicemente interrompendo la terapia ormonale".
Uomo ermafrodita incinta: come e quando c'è la gravidanza maschile
Dunque, la sintesi è, che al punto di vista dell'identità sessuale di genere si tratta di "uomini incinti".

PRECEDENTI
Ha fatto il giro del mondo la notizia della gravidanza di Thomas Beatie, registrato all'anagrafe come individuo di genere maschile (uomo), e quindi considerata pubblicamente come la prima gravidanza maschile, seppure di cariotipo femminile. 
Nel 2007 poi è stato riportato un caso eccezionale di gravidanza extrauterina (addominale) portata a termine dopo 38 settimane di gestazione.[3]
Sempre nel 2007 la bambina, Amillia Sonja, è venuta alla luce dopo 21 settimane di gestazione paterna, contro le 37-40 richieste da una gravidanza normale, e sopravvissuta dopo 4 mesi passati in un'incubatrice.

EMBRIONI CHIMERA
Sono l'ultima frontiera della ricerca genetica e si tratta di embrioni aventi il 99,9% del DNA umano (assenti solo del DNA mitocondriale, cioè quello che appartiene all'ovulo femminile umano) che si sviluppano a partire dal materiale genetico umano dentro un ovulo femminile animale privato del suo DNA nucleare.
Si sta mettendo mano a tutti i limiti che rendevano impensabile la gravidanza maschile praticamente. 

#uomo #incinta #bambino
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...