Justine Mattera, ricatto da 'finto' pornodivo Trentalance: sentenza a Settembre

04 aprile 2017 ore 10:40, intelligo
di Stefano Ursi

Si legge oggi sui media che rischia un anno di reclusione il giovane che, nel 2012, avrebbe creato dei falsi profili sui social, fingendosi il pornodivo Franco Trentalance, per riuscire a parlare con la showgirl Justine Mattera. I due sono amici da tempo. Il giovane avrebbe poi iniziato a ''minacciarla di rendere pubblici i contenuti delle conversazioni'', nelle quali Mattera era convinta di stare parlando veramente con l'amico Trentalance. ''Non conosco di preciso cosa si siano detti e scritti – aveva detto a Il Resto del Carlino nel 2016 il vero Franco Trentalance – Ma Justine, mia amica da tanti anni, mi ha raccontato che in qualche conversazione si era lasciata andare a qualche frase piccante e confessione intima. Justine all’inizio credeva davvero di parlare con me, tanto che aveva chiesto anche qualche ‘consiglio’ relativo al mio lavoro''.

Justine Mattera, ricatto da 'finto' pornodivo Trentalance: sentenza a Settembre
Justine Mattera
Di profili falsi ''solo su Facebook  - spiega il pornodivo - ce ne saranno almeno 40, ma una cosa così grave non era mai successa. Purtroppo Justine è caduta nel tranello e capisco che la cosa possa essere molto imbarazzante. Tra l’altro ci conosciamo da tanto tempo e conosco bene anche suo marito e i figli. Insomma una situazione molto spiacevole per tutti''. Le conversazioni fra i due, si legge, sono andate avanti fra Luglio e Novembre, poi Justine Mattera, però, ha deciso con grande coraggio di denunciare tutto. Il giovane, secondo l'accusa, avrebbe già messo in atto lo stesso stratagemma nel 2011 con la scrittrice erotica Irene Cao, con la quale si sarebbe finto il ciclista Filippo Pozzato. La Cao ha poi sporto denuncia. Al processo in corso per il caso Mattera, tutti e quattro i personaggi famosi sono parti civili al processo. La sentenza è attesa per l'11 Settembre prossimo.

#JustineMattera #FrancoTrentalance #ricatto #social
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...