Tra uomini e donne 6500 geni differenti: peli, malattie e co-evoluzione

09 maggio 2017 ore 16:33, intelligo
Tra uomini e donne 6500 geni differenti: peli, malattie e co-evoluzione

Emozioni, gusti, cervello, capacità, patologie, reazioni ai medicinali: gli uomini sono molto diversi dalle donne secondo una ricerca del Weizmann Institute of Science, pubblicato su ‘BMC Biology’ basata su un database con registrati i dati genetici di circa 550 adulti. Complementari ma con 6.500 geni che fanno la differenza. espressi in modo diverso in uomini e donne. Tutta questione di collegamento e accensione genetica se la donna appare più vulnerabile, soggetta a una serie di malattie invece che ad altre, e così all'inverso. C'è chi parla di una ‘evoluzione separata’ anche se interconnessa tra maschi e femmine, chi di due specie differenti. In realtà lo chiariscono bene i ricercatori Shmuel Pietrokovski e Moran Gershoni nel loro GTEx projec.
Tra uomini e donne 6500 geni differenti: peli, malattie e co-evoluzione
20.000 geni codificanti sono stati passati al vaglio, per carpirne le differenze. Il risultato è che 6.500 geni si sono espressi in modo diverso tra i due sessi. Per esempio, i geni collegati alla crescita dei peli non sono gli stessi, idem quelli relativi alla costruzione dei muscoli e al grasso (che nella donna diventa cellulite). 
Il punto è l'accensione, 6500 sono accesi in maniera diversa e questo comporta anche una "ereditarietà sessuale" a certe malattie o nella reazione ai farmaci. Sull'evoluzione invece si specifica che questa è poco selettiva, e quindi legata a mutazioni che possono legarsi all'infertilità ma è anche più indulgente con le mutazioni sesso-specifiche maschili. I geni studiati nella loro totalità sono stati 20.000 come sopra accennato e alcuni insospettabilmente legati alla differenza dei sessi. La sintesi dello studio è dunque sarebbe da rileggere come una co-evoluzione.
 
GENI SPECIALI: Ci sono geni accesi solo nel ventricolo sinistro del cuore della donna: quelli tra loro che sono legati all'uso del calcio tendono a spegnersi con l'età, e secondo alcuni rende le donne soggette a malattie cardiovascolari e osteoporosi. Nel cervello delle donne invece c'è un gene che sarebbe capace di proteggere i neuroni dal Parkinson. Chissà come cambierà il percorso evolutivo dei due sessi, ora che sappiamo che è diverso. 

#maschio #donna #geni #6500
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...