Parità alle calciatrici, pioggia di critiche e satira su Maria Elena Boschi

10 ottobre 2017 ore 15:31, Micaela Del Monte
Un tweet e un post su Facebook. Tanto è bastato per scatenare l'opinione pubblica contro Maria Elena Boschi. Sui social infatti non c'è stata alcuna pietà nei confronti della ministra che sul social dell'uccellino ha invocato la parità salariale tra calciatori e calciatrici sulla base della proposta norvegese. Apriti cielo! Twitter si è scagliato contro la Boschi con migliaia di commenti.  

"Una notizia interessante per la pari opportunità arriva dalla Norvegia: sancita la parità salariale tra calciatori e calciatrici in Nazionale. In Italia, la strada verso la parità salariale tra uomini e donne è ancora lunga. Partire dallo sport è un segnale forte e simbolico: in tutto il mondo, i calciatori uomini sono pagati molto più delle loro colleghe. Domani col ministro Luca Lotti daremo vita a un tavolo di lavoro su questi temi. Ma il nostro impegno non si esaurisce con lo sport: a metà novembre, al #G7 pari opportunità di Taormina, porremo al centro del dibattito il tema dell'uguaglianza economica tra uomini e donne. Non è una partita facile e occorreranno tempo e determinazione, ma possiamo e dobbiamo vincere questa sfida. #avanti, #insieme".

Valanga di risposte, neanche a dirlo: 1070 quelli su Twitter, 600 quelli su Facebook. In molti hanno voluto far notare alla ministra la "sciocchezza" che aveva appena pubblicato e soprattutto le priorità inesistenti nel nostro Paese. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...