iPhone8 debutta a ottobre 2017: un lancio da +11% per Apple

14 giugno 2017 ore 12:19, Luca Lippi
Pronto iPhone 8, dovrebbe arrivare nei negozi non prima di settembre, ma ulteriori indiscrezioni scommettono sul mese di Ottobre. Il prossimo melafonino di Apple, nel decennale di nascita sarà, secondo un report di iDropNews che i siti specializzati citano, più grande di iPhone 7 con 143,59 mm di lunghezza, 70,94 mm di larghezza e 7,57 millimetri di spessore. iPhone 7 misura infatti 138,3 di lunghezza, 67,1 di larghezza e 7,1 mm di spessore, e iPhone 7 Plus ha misure pari a 158,2 di lunghezza, 77,9 larghezza e 7,3 mm di spessore. Sarà più piccolo del rivale Samsung Galaxy S8 che misura 148.9 di lunghezza, 68.1 di larghezza e 8 mm di spessore. 
Una nota dell’analista Munster, pubblicata su AppleInsider, racconta quale dovrebbe essere la tempistica di uscita di iPhone 8: stando alle indiscrezioni, la presentazione dovrebbe avvenire come di consueto a settembre, ma, mentre iPhone 7S e 7S Plus, dovrebbero essere pronti immediatamente per la commercializzazione, iPhone 8 dovrebbe arrivare nei negozi non prima di ottobre inoltrato. 
iPhone8 debutta a ottobre 2017: un lancio da +11% per Apple
Per il conto economico di Apple, il modello dovrebbe sostenere la spinta per una crescita di profitti stimata dell’11%, grazie soprattutto all’aumento di prezzo di iPhone 8.

I materiali -  quelli che Apple utilizzerà per iPhone 8 non è soltanto una questione estetica ma anche di hardware e funzionalità i rumors riguardano alcune immagini rilasciate da un produttore cinese di case, le quali si richiamano perfettamente agli ultimi rumors. Le importanti conferme sono due: innanzitutto, iPhone 8, iPhone 7S e 7S Plus avranno la scocca in vetro, il che permetterà l’arrivo della ricarica wireless anche sugli upgrade dell’attuale top gamma; in secondo luogo, sul retro, non vi è la presenza del TouchID, il che potrebbe far pensare che Cupertino ha trovato finalmente il modo di integrare la funzione all’interno del pannello OLED.

Laconnessione gigabit - Secondo quanto riportato da un report di Bloomberg, Apple avrebbe deciso di non integrare la connessione gigabit su iPhone 8, a causa della differenza nelle prestazioni dei mode Qlacomm dai modem Intel. Una premessa: Cupertino utilizzerà su iPhone 8 il 50% di modem Qualcomm e il 50% di Intel; questi ultimi non raggiungono le medesime prestazioni dei primi, per cui, per non creare disparità, Apple avrebbe deciso di limitare, via software, le possibilità più avanzate del Qualcomm che permetterebbe la connessione in gigabit. Sottolineiamo che si tratta di un tipo di connessione, praticamente ancora assente dal mercato, per cui, al momento, non rappresenterà un gap con smartphone come Galaxy S8 o HTC U11 che la supportano; se un utente, però, acquista il melafonino con l’idea che ‘duri’ qualche anno, senza necessariamente acquistare ogni anno il modello più avanzato, allora, con lo scorrere del tempo, potrebbe rappresentare davvero un limite.
iPhone 8 potrebbe uscire con 4 GB di RAM e tre tagli memoria: 32 GB, 128 GB e 256 GB. 

La volontà della casa di Cupertino, secondo alcune immagini diffuse, è quella di realizzare e rilasciare un dispositivo praticamente a tutto schermo, così da rendere ancora più ampia la scelta di utilizzo di chi lo possiede. Per il resto si tratta di un design noto, che soprattutto negli ultimi modelli di melafonino è ben riconoscibile e c'è da scommettere che anche qui, come le immagini suggeriscono, non ci si discosti poi molto, consci come sono in Apple che il successo di iPhone è derivato anche dal look e dalle dimensioni, oltre che da prestazioni dovrà segnare, nelle intenzioni della società di Tim Cook, un unicum destinato a fare la storia non solo di Apple ma anche del segmento smartphone.

#iPhone8 #Apple #Iphone7S #iPhone7SPlus
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...