WhatsApp, non ascoltare quel file audio: virus ''origlia'' e ruba dati

18 aprile 2017 ore 8:34, intelligo
WhatsApp, non ascoltare quel file audio: virus ''origlia'' e ruba dati
WhatsApp
Non è la prima volta che arriva un allarme relativo alla possibilità di imbattersi in un virus che circola su WhatsApp. Stavolta è ESET, la nota software house dell'antivirus Nod32, a mettere in guardia gli utenti del famossimo e diffusissimo servizio di messaggistica istantanea sul rischio derivante dall'apertura di una e-mail la quale invita ad ascoltare un messaggio vocale su WhatsApp: una volta aperto il messaggio potrebbe scatenarsi un virus trojan che ruba dati e li invia ad un server esterno. Lo smartphone diverrebbe una sorta di porta aperta su messaggi inviati, cronologia web, dati, rubrica e magari anche dati bancari per chi effettua operazioni da mobile. Consiglio degli esperti, una volta infettati, cambiare password e resettare lo smartphone. In queste ore, poi, in tema di messaggi WhatsApp, si torna a parlare della possibilità che la funzione ''Revoke'' arrivi a breve. La funzione, lo ricordiamo, che permette di cancellare i messaggi.

LE NOVITA' - Ma non solo questo. Vediamo le indiscrezioni, che ricordano quelle di qualche giorno fa. Sul web, infatti, circolano numerosi rumors relativi al tempo di cancellazione dei messaggi appena inviati e alla possibilità di inviare più di un contatto per volta. Partiamo dalla prima, ovvero dal tempo che intercorre fra l'invio di un messaggio e la possibile cancellazione dalla memoria del destinatario, la cosiddetta funzione ''Revoke'': pare infatti che l'intervallo di tempo fra invio e cancellazione possa essere di ben cinque minuti, che può sembrare poco ma nell'atto di una conversazione è capace di conferire spazio alla riflessione su ciò che si è inviato. Ovviamente, però, è una questione di tempo anche dall'altra parte, perché quando sbagliamo dobbiamo non solo sperare di accorgercene entro due minuti, ma soprattutto che la persona a cui abbiamo inviato per errore il messaggio non l'abbia letto.

WhatsApp, non ascoltare quel file audio: virus ''origlia'' e ruba dati
Web security
In sostanza, trattandosi sempre di una chat istantanea, il contenuto dopo il nostro "invio" arriva immediatamente al destinatario. Se e solo se lo stesso non lo legge in quei due minuti di tempo a nostra disposizione per tornare indietro, allora lo stesso magicamente scomparirà dalla sua chat. Andiamo poi alla questione dell'invio contatti; ricordiamo che per ora è possibile inviare ad un proprio amico su WhatsApp solo un contatto per volta, contenuto in un messaggio, pare che dal prossimo aggiornamento sarà possibile inviarne anche due in un solo messaggio, cosa che potrebbe facilitare ad esempio le conversazioni di lavoro, in cui occorre velocità nell'invio di contatti e materiale.

di Stefano Ursi

#WhatsApp #virus #audio #smartphone #trojan
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...