Caso Weinstein, il #Quellavoltache di Rossella Brescia contro chi ha detto sì

18 ottobre 2017 ore 12:24, Micaela Del Monte
"Non vedo cosa ci sto a fare in Italia adesso, tornerò quando le cose miglioreranno per combattere le battaglie con tutte le altre donne" ha detto Asia Argento a Carta Bianca su Rai3 ieri durante l'intervista a Bianca Berlinguer sul caso Weinstein. Asia se ne va perché le donne italiane continuano a combattere contro di lei e ad aggiungersi alla lista di chi non accetta la sua denuncia c'è Rossella Brescia che su Facebook e Twitter ha detto la sua. 

Usando lo stesso hashtag usato da Asia Argento e lanciato dalla blogger Giulia Blasi ha parlato delle sue esperienze e soprattutto del suo non accettare i compromessi del mondo dello spettacolo. "O sono una cessa oppure c’è qualcosa che non mi torna" ha scritto l'ex ballerina ora voce di Rds, "#Quellavoltache mi hanno dato appuntamento in ufficio dopo le 20 .... col cacchio che mi sono presentata" ha continuato la Brescia.


Come detto le denunce di Asia Argento erano arrivate proprio tramite i social scatenando la polemica delle donne e non solo che non hanno capito non solo le tempistiche ma anche le modalità con cui la figlia del regista horror Dario Argento ha esternato la sua storia.
caricamento in corso...
caricamento in corso...