Samsung Galaxy S8 arriva a febbraio, più tecnologico e più costoso (del 20%)

19 dicembre 2016 ore 12:43, Micaela Del Monte
Il Samsung Galaxy S8 si prospetta come uno degli smartphone più "spettacolari" dei prossimi mesi. Il nuovo top di gamma della casa coreana dovrebbe essere presentato il prossimo 26 febbraio 2017, in occasione del Mobile World Congress di Barcellona ed è quindi inevitabili che le voci sul suo conto continuino a rincorrersi incessantemente in questo periodo. Gli ultimi rumors però n on riguardano solo le specifiche tecniche del nuovo gioiellino targato Samsung, bensì anche il costo di quest'ultimo. 

Samsung Galaxy S8 arriva a febbraio, più tecnologico e più costoso (del 20%)
A detta di alcune fonti infatti il Galaxy S8 potrebbe costare il 20% in più rispetto al predecessore S7. Ovvio che questo potrebbe essere proprio una conseguenza del fatto che il prossimo il Galaxy di ottava generazione sarà uno dei più tecnologici di sempre. Tutto nasce infatti da un aumento pari a circa il 15% dei costi di produzione per lo stesso Samsung Galaxy S8, imputabile a detta di SamMobile alle nuove materie prime ed al rinnovato assistente vocale. Tutti fattori che hanno fatto lievitare le spese per l’azienda coreana e che a quanto pare rischiano di tradursi in una vera e propria beffa per chi intendeva cambiare smartphone poco dopo la sua presentazione. Difficile dire se l’incremento del prezzo di listino per il Samsung Galaxy S8 possa interessare tutti i mercati. Così fosse, in Italia si partirebbe dai 729 euro del Samsung Galaxy S7, per poi superare la soglia degli 850 euro con il suo successore. 

Secondo indiscrezioni, Samsung potrebbe utilizzare un display con tecnologia Y-OCTA nel suo prossimo Galaxy S8, la stessa che ha utilizzato per la prima volta per costruire il display per lo sfortunato Galaxy Note 7. In particolare, una fonte ripresa da diversi media internazionali ritiene che Samsung potrebbe finire per utilizzare lo stesso identico pannello Super AMOLED da 5.7 pollici con risoluzione Quad HD e con tecnologia Y-OCTA utilizzato per il phablet Note 7. Y-OCTA è un nuovo processo di fabbricazione che permette a Samsung di ridurre i costi di produzione del display e renderlo più sottile incorporando i sensori tattili all'interno del display stesso, invece di mettere uno strato a contatto tra il pannello e il vetro protettivo.

Altre voci dicono invece che il nuovo Galaxy avrà anche speaker Harman, un lettore di impronte digitali ottico sul display, elemento che ad oggi non si è ancora visto su uno smartphone. Inoltre, il vice presidente di Samsung Lee Jae-yong ha detto in una recente dichiarazione ripresa da Sammobile che il Galaxy S8 arriverà con un "design brillante" e una "fotocamera migliorata". Inoltre il produttore sudcoreano potrebbe diventare il primo smartphone con il bluetooth 5.0.
caricamento in corso...
caricamento in corso...