Il BlackBerry smartphone ritorna, ma sarà cinese: modelli e prezzo

19 dicembre 2016 ore 14:28, Luca Lippi
BlackBerry non delocalizza e soprattutto on diventa cinese, semplicemente (per quanto riguarda la telefonia mobile) ha stiulato un accordo in partnership per sviluppare il settore cedendo in licenzia il marchio contro il pagamento di royalties per ogni unità venduta.
Più nel dettaglio
L’amministratore delegato di Tcl, Nicolas Zibell, ha dichiarato: “Grazie alla piattaforma BlackBerry per smartphone, questa partnership rafforzerà la nostra posizione sul mercato globale della telefonia mobile”.
L’azienda canadese, come noto, a settembre aveva annunciato che non avrebbe più prodotto direttamente dispositivi mobile per dedicarsi ai software ed ai servizi per le aziende. Contestualmente, aveva anche annunciato che i suoi smartphone non sarebbero, comunque, scomparsi perché sarebbero stati prodotti in licenza attraverso alcuni partner. Adesso, BlackBerry ha finalmente svelato chi continuerà a realizzare i dispositivi mobile che saranno immessi sul mercato con il suo logo. 
È, appunto, Tcl, azienda cinese che in Europa è già presente attraverso il marchio Alcatel.

Il BlackBerry smartphone ritorna, ma sarà cinese: modelli e prezzo

Quindi i nuovi dispositivi BlackBerry non saranno più progettati e prodotti in Canada, ma l'intero processo produttivo verrà delocalizzato in Cina, e Huizhou (sede legale del gruppo) diventerà a tutti gli effetti il centro di indirizzo politico-amministrativo per gli smartphone BlackBerry del futuro.
L'asiatica TCL ha infatti stipulato un contratto, esclusivo e globale, con l'azienda canadese che offrirà applicazioni e servizi, incluse le suite di sicurezza enterprise.
Un accordo globale quello tra BlackBerry e Tcl che però non copre India, Indonesia, Sri Lanka, Bangladesh e Nepal nonostante si tratti di mercati promettenti per BlackBerry e dove ci sono bacini di utenza ancora da conquistare.
Dopo aver abbandonato lo sviluppo del sistema operativo BlackBerry OS 10 a favore di Google Android OS al fine di incrementare la sua presenza sul mercato mobile, la società ha deciso di dare un focus particolareggiato alle risorse software smart dei propri dispositivi, aggiungendo layer di sicurezza che fanno degli smartphone Blackberry un caposaldo della sicurezza in ambito mobile.
I primi prodotti frutto di questo accordo probabilmente potrebbero essere già annunciati durante il prossimo Mobile World Congress 2017 di Barcellona. Di fatto, però, gli ultimi smartphone DTEK 50 e DTEK 60 sono, come si è potuto notare, non dissimili rispetto alle controparti Alcatel Idol 4 e Idol 4S concepiti da TCL in qualità di costruttore. Già oggi alcuni ultimi smartphone BlackBerry sono sostanzialmente dei modelli Alcatel rimarchiati.
Pare che i nuovi modelli manterranno le caratteristiche tipiche dei BlackBerry. Nello specifico si parla del sistema operativo Android e la vasta gamma di software e servizi BlackBerry. Molto probabilmente assisteremo alla presenza (seppur migliorata ulteriormente) delle seguenti caratteristiche: processore Quad-core, 64 BIT, Ram 3 GB, Memoria 16 GB, memoria espandibile oltre i 256 GB, 5,2 pollici, Fotocamera 13 MP, flash dual led, fotocamera frontale 8 MP, video Full HD, Wi-Fi, Bluetooth, micro USB 2.0.

Non ci sono per il momento notizie sicure circa i prezzi dei nuovi modelli. Secondo alcune fonti il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 600,00 €. 
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...