Instagram, le Storie primo anno da record: boom social

02 agosto 2017 ore 19:51, Andrea Barcariol
E' passato un anno da quando Instagram ha lanciato ufficialmente le Storie, servizio che consente di condividere con i propri follower video e foto che scompaiono dopo 24 ore dalla loro pubblicazione. Nel giro di 12 mesi sono stati superati 250 milioni di utenti attivi giornalieri, un risultato decisamente superiore alle aspettative (e ai 166 milioni di utenti che utilizzano quotidianamente Snapchat).

Instagram, le Storie primo anno da record: boom social
Nel corso di questo anno di vita, le Storie di Instagram sono state arricchite di diverse funzionalità come la possibilità di inserire stickers, personalizzando le proprie foto, oppure di impostare località e hashtag. L’app è diventata di importanza strategica anche tra coloro che hanno un’azienda, a scopo promozionale. Le Storie hanno contribuito, e non poco, alla crescita complessiva di Instagram: gli under 25 passano più di 32 minuti al giorno (in media) sul social network, mentre gli over 25 dedicano circa 24 minuti ogni 24 ore.

LA CRESCITA DI INSTAGRAM
Oggi sono 14 milioni gli utenti attivi ogni mese (confermati dal fondatore Mike Krieger), mentre erano 11 milioni a fine 2016. Secondo le mie stime è plausibile ipotizzare un utilizzo giornaliero di almeno 8 milioni di italiani. L’applicazione, nata per essere un usata come diario visivo della propria giornata, in questi anni si è trasformata, diventando un catalogo patinato per persone e brand. Secondo la ricerca di Blogmeter “Italiani e Social Media” il 14% degli italiani lo usa per condividere esperienze, ma il 17% lo sceglie per seguire personaggi famosi.
A differenza di altre piattaforme, Instagram è utilizzato più da donne (51%) che da uomini. Il 55% degli utenti ha meno di 35 anni, mentre su Facebook la tendenza è ad un “invecchiamento” della base utenti.
L’età prevalente non è quella di minori di 18 anni (10%), ma quella dei giovani tra i 19 e i 24 anni, che rappresentano il 25% di tutti gli utilizzatori. Quote del 17% per i 25-29enni e i 36-45enni. Bassa, invece, la quota degli ultra 56enni (6%).

#instagram #storie #foto
caricamento in corso...
caricamento in corso...