Usa, proposta anti-smartphone per i bambini: petizione e polemiche

20 giugno 2017 ore 13:00, Andrea Barcariol
Stop alla vendita di smartphone per bambini negli Usa. Per ora si tratta solo di una proposta, la prima nel suo genere. Arriva dal Colorado dove un gruppo di genitori vuol sottoporre agli elettori una legge che imponga ai negozianti non solo di non vendere ai più giovani, ma di chiedere agli acquirenti l'età di chi sarà il proprietario del telefono comprato, negando l'acquisto in caso si tratti di under 13 anni.

Usa, proposta anti-smartphone per i bambini: petizione e polemiche
L'idea arriva da Tim Farnum, medico anestesista di Denver, secondo cui «Internet è un mezzo che richiede attenzione e le applicazioni sono progettate per creare dipendenza, ciò che non serve ai bambini sotto ai 13 anni». In un’intervista al Washington Post, l’uomo racconta di aver comprato uno smartphone ai suoi figli più piccoli lo scorso anno e di aver visto in loro una metamorfosi. Farnum racconta che i suoi ragazzi, una volta pieni di energia ed estroversi, sono diventati di malumore, silenziosi e solitari. Così, spiega al giornale, ha iniziato a studiare gli effetti collaterali degli schermi sui bambini e ha trovato degli studi allarmanti che dimostrerebbero come troppa tecnologia, troppo presto, provocherebbe dei danni. 
La richiesta ha scatenato molte polemiche perché il piano costringerebbe i negozianti a chiedere l'età del destinatario di ogni smartphone venduto e poi girare report mensili al governo del Colorado, oltre a multe di 500 dollari per chi infrangesse l'eventuale norma. In tanti sostengono che la questione deve esser affrontata dalle singole famiglie e non regolamentata. L'iniziativa è stata presa dal gruppo Parents Against Underage Smartphones (Genitori contro gli smartphone ai minorenni), che ora dovrà raccogliere 300mila firme per sottoporre il divieto al voto nel 2018. La misura interesserebbe oltre 3mila attività commerciali del Colorado, con i negozianti che rischiano una multa dai 500 dollari in su. 

EUROPA
In Irlanda, rischiano una multa di 100 i genitori:  che lasciano i bambini connessi a internet senza supervisione, mentre l'amministrazione Usa vuole rendere effettivo il divieto sugli aerei di tablet e PC anche dall’Europa.


#usa #smartphone #bambini

 

caricamento in corso...
caricamento in corso...