Con Facebook pranzo social: cibo a domicilio (negli Usa) con Order food

22 maggio 2017 ore 21:24, Andrea Barcariol
Facebook non si ferma mai. Per gli utenti americani è arrivata una nuova funzione che permette di ordinare cibo online rimanendo all’interno dell’app del social, senza doversi spostare sui siti dei servizi di consegna, anche quelli partner. La novità si chiama "Order Food" e ha una significativa icona a forma di hamburger nel menu principale di navigazione sia su web sia su mobile.

Con Facebook pranzo social: cibo a domicilio (negli Usa) con Order food
Basterà collegarsi sulla pagina dei ristoranti che aderiranno a questo servizio e toccare su “Ordina cibo”
o cliccare sull’icona che mostrerà un elenco di ristoranti nella zona in cui ci troviamo che offrono il servizio di consegna a domicilio e cliccando su uno di essi verremo reindirizzati alla pagina Facebook dedicata. Per ora l'opzione è disponibile negli Stati Uniti con i ristoranti affiliati a Delivery.com e Slice, due servizi molto conosciuti. L'intero processo, dall'ordine al pagamento, avviene all'interno di Facebook, senza necessità di saltare su altre applicazioni. Si tratta nella sostanza di un allargamento dell'accordo sottoscritto con le due piattaforme già citate e annunciato lo scorso ottobre. Un tassello in più nella sua strategia del social network più famoso che continua a crescere in maniera esponenziale, soprattutto in Asia.

FACEBOOK MULTATA - una maxi-multa da 110 milioni di euro è stata comminata pochi giorni fa dall'Antitrust UE a Facebook per non aver fornito informazioni corrette durante la procedura di acquisizione, che data 2014, dell'applicazione di messaggistica WhatsApp. Secondo l'autorità europea, il colosso social avrebbe fornito informazioni non corrette sulla possibilità di collegamento degli account, fra una piattaforma e l'altra (con contestuale trasferimento di dati), mentre poi lo ha realizzato, nel 2016, contravvenendo dunque agli accordi. Il commissario europeo alla Concorrenza Margrethe Vestager, su Twitter, ha definito le informazioni fornite da Facebook al momento dell'acquisizione come ''sbagliate e fuorvianti'' e ha sostenuto come la società sia venuta meno agli accordi che avevano permesso il via libera all'acquisizione nel 2014.

#facebook #ordinare #cibo

caricamento in corso...
caricamento in corso...