Whatsapp, sui social è guerra a ''status'' e ''storie'': utenti nostalgici del testo

23 febbraio 2017 ore 10:41, intelligo
di Stefano Ursi

Nei giorni scorsi abbiamo già parlato del nuovo aggiornamento che ha visto protagonista Whatsapp, un passaggio che arriva a modificare profondamente lo stato, ovvero la frase che ognuno di noi, utilizzando il servizio di messaggistica, pone a margine della foto di profilo a significare un momento oppure il proprio pensiero. Ma mentre fino a ieri era possibile inserire solo frasi di testo come stato, dal 22 Febbraio è possibile anche inserire foto, video o gif a corredo del proprio stato; l'utente poi potrà decidere se pubblicare un proprio stato visibile a tutti i propri contatti oppure inviarlo in maniera privata ad un singolo compagno o ad un singolo gruppo. Gli aggiornamenti saranno visibili per un massimo di 24 ore dopo le quali scompariranno automaticamente. Come spiegano gli sviluppatori tutti i messaggi avranno assicurata la massima sicurezza grazie alla presenza della crittografia end-to-end e oltretutto potranno essere silenziati proprio come avviene con le altre chat.

Whatsapp, sui social è guerra a ''status'' e ''storie'': utenti nostalgici del testo
COME FUNZIONA E LE REAZIONI - Andando a vedere come modificare il proprio status, accanto alla scheda ''Chat'', ne è presente un'altra dal nome ''Il mio Stato'' cliccando la quale è possibile crearne uno nuovo: al momento di entrare nella funzione, però, non ci si trova più come in precedenza con la possibilità di inserire un testo, ma si apre la fotocamera per fare foto o video e poi, una volta creato il contenuto multimediale, si può inserire lo stato come didascalia. La sensazione avuta, una volta provata la nuova funzione, è che non sia lo stato ad essere corredato da un contenuto bensì il contenuto multimediale ad essere corredato da un testo. Che da solo, pare, non sia possibile inserire se non con una foto o un video. La prospettiva con cui si era abituati a postare, fino ad ora, pare dunque essersi capovolta. E la sensazione che questo cambiamento, più profondo di quanto si potesse pensare, non abbia del tutto convinto gli utenti, è testimoniata anche dalle reazioni socia, che guardano con nostalgia al vecchio stato della celebre applicazione di messaggistica.

#whatsapp #storie #stato

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...