Basta odio online, con Perspective di Google stop a cyberbulli e troll

23 febbraio 2017 ore 16:35, intelligo
Alphabet contro l'odio online. Con questo scopo nasce Perspective di Google che metterà un freno al dilagare di commenti violenti. Non è che internet non sarà più libero, ma sarà esercitato un controllo più stringente su quanti pubblicano o diffondono messaggi di odio in rete e offendono le persone. Poi ovviamente saranno bloccate le notizie false.
I messaggi di odio online sono una realtà presente nel web che da molti anni a questa parte rischia di trasformare la rete in un ambiente quasi invivibile, e non è un caso che già molti colossi hi-tech hanno deciso di affrontare il problema adottando misure sempre più stringenti per applicare filtri in grado di identificare gli utenti che si rendono responsabili di questi comportamenti, ma anche migliorando le funzioni di segnalazione dei messaggi offensivi o che istigano alla violenza e all'odio.
Basta odio online, con Perspective di Google stop a cyberbulli e troll

La svolta di Alphabet
Alphabet  è tra queste, e l'ultima novità ideata per affrontare il problema si chiama Perspective, uno strumento sviluppato da Jigsaw, l'incubatore tecnologico del colosso di Mountain View. Perspective basa il suo funzionamento sull'intelligenza artificiale, sfruttando il machine learning per comprendere il linguaggio degli esseri umani, analizzare i messaggi pubblicati nei commenti delle notizie pubblicate in rete e identificando quelli violenti e offensivi.

Come funziona
A quel punto Perspective applica un punteggio che identifica i commenti considerati tossici, cioè quelli che spingono chi commenta una notizia a cambiare argomento istigando alla violenza e agli insulti. A quel punto gli editori, che entrano in possesso delle informazioni scoperte da Perspective, hanno il compito di decidere quali commenti eliminare per evitare che le conversazioni sfocino in qualcosa di diverso. Per realizzare Perspective, Alphabet ha collaborato con editori del calibro di Wikipedia e New York Times, ed è stato confermato che il nuovo strumento è al momento disponibile solo per gli editori negli USA.
Non è difficile immaginare, tuttavia, che entro breve Alphabet possa estendere l'uso di Perspective anche in altri paesi del mondo.
Una svolta che tornerà utile anche per combattere il cyberbullismo che trova linfa vitale proprio in rete alimentandosi di messaggi violenti. 
#alphabet #Perspective #google
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...