Wifi Italia: una rete libera, gratuita e ballerina: qualche disservizio

27 luglio 2017 ore 17:09, intelligo
Wi-Fi Italia: una rete nazionale, libera e gratuita, per cittadini e turisti. Bastano poche mosse: scaricare l'App sul proprio cellulare e registrarsi. Il lancio è avvenuto poche settimane fa ma gli utenti sono già numerosissimi, si tratta di un progetto utile e sicuramente ambizioso, ma non sono mancate le lamentele sul servizio. Il debutto è un flop.  

Wifi Italia: una rete libera, gratuita e ballerina: qualche disservizio
 
COS'E' E COME FUNZIONA - Più di 50mila download dal 13 luglio, giorno ufficiale del lancio della app di Wi-Fi Italia. Il progetto è stato sviluppato e curato da Infratel Itala S.p.A.app per iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dei Beni Culturali e turismo e dell’Agenzia per l’Italia digitale, e nasce per rispondere all'obbiettivo posto dall'Unione Europea in materia di telecomunicazioni. Navigare, gratuitamente, in tutta Italia: ma come? Basta scaricare e installare la App sul proprio cellulare e procedere alla registrazione inserendo i propri dati. 

DOVE - Il servizio funziona grazie ad un integrazione delle reti free wifi metropolitane e regionali già esistenti. Sul territorio nazionale sono presenti degli Access Point a Firenze, Milano, Roma, Trento e in Toscana ed Emilia-Romagna. I punti di accesso alla rete sono ancora troppo pochi per immaginare un Paese connesso, ma "in tempi molto brevi, passata l’estate, porteremo il servizio nelle grandi stazioni, per il quale abbiamo già firmato un accordo con Rfi, e in luoghi nuovi: porti, aeroporti e autostrade più in singoli Comuni e in nuove regioni nel Sud" ha promesso Alessio Beltrame dal Ministero dello Sviluppo Economico. 

IL (DIS)SERVIZIO - Dagli utenti sono stati riscontrati numerosi problemi di connettività, la rete salta e soprattutto è possibile connettersi esclusivamente quando si è nelle vicinanze degli hotspot. E' una fase iniziale, ancora sperimentale, quella del progetto Wi-Fi Italia, l'auspicio è che nuovi enti entrino a far parte del network in modo da migliorare il funzionamento della rete. E' un'idea ottima ma la sua realizzazione va ancora perfezionata. C'è da lavorare, e speriamo che anche stavolta non si tratti di promesse tipicamente "italiane".

 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...