Facebook vs fake news: penalizza chi fa troppe condivisioni (oltre 50)

03 luglio 2017 ore 11:15, Andrea Barcariol
Condividere troppo su Facebook non va bene. E' quanto ha stabilito il colosso di Zuckerberg che ha deciso di cambiare nuovamente il suo algoritmo del Feed News. Motivo? Contrastare le fake news e colpire tutti quegli utenti che condividono in maniera (più di 50 volte al giorno) link esterni. Il social network, infatti, pensa che questi utenti condividano, in realtà, spam e fake news o titoli esca per attirare le persone.

Facebook vs fake news: penalizza chi fa troppe condivisioni (oltre 50)
Il responsabile di Facebook ha affermato che questi collegamenti condivisi spesso sono in realtà del tipo “click-bait” o comunque creati in maniera tale da attirare i click degli utenti. Una scelta presa dopo le accusa a Facebook di aver favorito l’elezione di Trump proprio grazie alle false notizie che circolavano all’interno della piattaforma. I link condivisi ininterrottamente dalle persone non riceveranno il tipo di visibilità che hanno avuto in precedenza, anche se il collegamento arriva da una pagina affidabile. Adam Mosseri, VP di Facebook e responsabile del News Feed, sostiene che l’azienda è fiduciosa che potrebbero trattarsi comunque di persone reali.
Il vice presidente ha voluto specificare, inoltre, che Facebook non guarderà il contenuto di questi link.

Nel frattempo Facebook ha superato un nuovo record registrando ben 2 miliardi di utenti attivi su base mensile.
Tale traguardo sarebbe stato ottenuto grazie ad un incremento pari a circa 60 milioni di unità dal mese di maggio 2017, quando l'ultima trimestrale di Menlo Park aveva confermato la presenza di 1.94 miliardi di utenti.
La notizia di questo risultato è stata data dallo stesso Mark Zuckerberg che ha affermato che il prossimo obiettivo  sarà quello "di unire tutto il Mondo creando connessioni più forti".

#facebook #condivisioni #utenti
caricamento in corso...
caricamento in corso...