Luckey, papà di Oculus, via da Facebook: purga anti-Trump in Silicon Valley

31 marzo 2017 ore 20:48, Adriano Scianca
Purghe anti-Trump in Facebook? Di certo si sa solo che Palmer Luckey, co-fondatore di Oculus, lascerà il social network. Le dimissioni sono state annunciate dallo stesso social network, che però non ha specificato se sono volontarie o imposte. Oculus è l'azienda responsabile dello sviluppo del visore per la realtà virtuale Oculus Rift ed è stata acquisita tre anni fa da Facebook per 2 miliardi di dollari. "Palmer ci mancherà" ha commentato un portavoce di Facebook. 

LE DICHIARAZIONI DI FACCIATA
Luckey, papà di Oculus, via da Facebook: purga anti-Trump in Silicon Valley
"La sua eredità va ben oltre Oculus. Il suo spirito inventivo ha aiutato ad avviare la moderna rivoluzione della realtà virtuale, contribuendo a creare un'industria. Siamo grati per tutte le cose che ha fatto per Oculus e per la VR e gli auguriamo il meglio". Una nota ufficiale tutta rose e fiori. Ma la realtà potrebbe essere diversa. Di fatto non sono chiari i termini della separazione da Menlo Park: Luckey se ne va di sua spontanea volontà o è stato cacciato? Di sicuro ultimamente la sua presenza in Facebook era diventata fonte di imbarazzo e il suo nome era di fatto scomparso dalle cronache. Certo non devono essere piaciuti il suo appoggio a un gruppo di propaganda via web pro-Trump o la causa persa contro Zenimax per 500 milioni di dollari, ma fino a poco tempo fa stava “attivamente lavorando a Oculus“, almeno secondo il suo socio Brendan Iribe. 

VENDETTA NELLA SILICON VALLEY
Dato che Zuckerberg è attivamente schierato nel campo progressista e nella crociata della Silicon Valley contro il nuovo presidente, l'idea di una epurazione per ragioni politiche non è del tutto peregrina. Palmer, 24enne, è diventato in poco tempo il volto della realtà virtuale e lo scorso anno, grazie al suo impegno con Oculus, era finito su una copertina del Time. Ora la figura più vicina ad essere il volto della VR è senza dubbio Zuckerberg, già fortemente impegnato a presentare soluzioni di interazione sociale attraverso la realtà virtuale. Per ora Luckey non ha rilasciato dichiarazioni e non è chiaro cosa farà in futuro, di certo, nonostante le sue indubbie capacità inventive e imprenditoriali, la sua strada al momento sembra di fronte a un bivio.
#luckey #oculus #facebook

caricamento in corso...
caricamento in corso...