Con macOS High Sierra Apple punta su sicurezza e archiviazione dati

06 giugno 2017 ore 19:45, Americo Mascarucci
La WWDC17 è iniziata ufficialmente, si tratta della conferenza annuale numero 28 dedicata agli sviluppatori di Apple che proseguirà nei prossimi giorni, fino al 9 giugno con centinaia di sessioni tecniche. Proprio all'interno di questa cornice Apple ha presentato in anteprima macOS High Sierra, la nuova versione del sistema operativo desktop, con innovative tecnologie di archiviazione, video e grafica che permetteranno di fare ancora di più sul Mac.
Con macOS High Sierra Apple punta su sicurezza e archiviazione dati

LE NOVITA' - macOS High Sierra ha un file system completamente nuovo, è compatibile con lo standard High-Efficiency Video Coding (HEVC) e offre un aggiornamento di Metal, l’evoluta tecnologia grafica di Apple che potenzia i veri servizi, dall’apprendimento automatico alla creazione di contenuti di realtà virtuale. macOS High Sierra include anche versioni ottimizzate delle app che gli utenti Mac usano tutti i giorni, tra cui Foto, Safari e Mail.
La novità più rilevante è  Apple File System (APFS) che fornisce prestazioni migliorate, sicurezza e affidabilità dei dati, e costituisce la base per future innovazioni in materia di archiviazione. Si tratta di un’architettura evoluta ottimizzata per le moderne tecnologie di archiviazione, che rende istantanee operazioni comuni come la copia di file e directory, protegge i dati in caso di interruzioni di corrente e crash del sistema e tiene al sicuro i file proteggendoli con la crittografia nativa. 
Inoltre, macOS High Sierra continua a offrire la massima compatibilità sia in scrittura sia in lettura con i dati e le unità HFS già formattate. 
Per ciò che riguarda l’ambito multimediale, data la crescente diffusione di contenuti in risoluzione 4K, si è pensato di introdurre il codec H.265 che, rispetto all’H2.264 oggi in auge, comprime maggiormente (+ 40%) i file video (anche quelli elaborati con Motion, o Final Cut), senza perdere qualità, o fluidità nella riproduzione. Inoltre, le librerie Open GL sono state sostituite dalle API Metal 2 proprietarie, con prestazioni migliorate in ambito grafico, possibilità di supportare schede grafiche esterne, la realtà virtuale (es. Steam VR, il progetto di Valve per rendere fruibili i suoi giochi tramite HTC Vive), ed i più diffusi motori grafici usati nei giochi 3D (quindi, UnReal Engine, e Unity). 
macOs High Sierra è già disponibile da oggi, in modalità Developer Beta privata, mentre – a fine giugno – arriverà la prima beta pubblica: la release stabile, installabile a vantaggio dell’utenza comune, arriverà in autunno. Ad avvantaggiarsi del rinnovato macOS Sierra saranno i MacBook e gli iMac usciti dalla fine del 2009 in poi, i MacBook Air ed i MacBook pro distribuiti dalla fine del 2010 a seguire, i Mac Pro ed i Mac Mini del 2010 e oltre. 

#macOSHighSierra #apple #sistemaoperativo


caricamento in corso...
caricamento in corso...